giornata della lingua inglese

Continuano le polemiche per come il governo gestisce la crisi coronavirus

Stiamo ricevendo sempre opinioni ed esperienze di italiani in UK, la maggioranza sembra non essere d’accordo con il piano di Johnson. Altri invece sembrano essere molto d’accordo con addirittura diversi che dicono vogliono farsi contagiare il prima possibile per aiutare il paese ad avere l’immunità di gregge. 

Cerchiamo sempre di presentare diverse voci, anche quando non siamo d’accordo e quindi non possiamo negare che esiste anche un folto gruppo di italiani a Londra che non è d’accordo con le misure prese in Italia e concorda invece con il governo britannico.  Come abbiamo sempre saputo non esiste l’italiano in UK medio, ci sono tanti italiani diversi con background e idee diverse. Ci sono italiani che hanno paura di perdere il lavoro se ci fossero misure e come immigranti si sentono molto insicuri. 

Del piano di Johnson restano diversi dubbi oggettivamente, prima di tutto come facciamo a sapere se abbiamo coronavirus o no se solo i casi più gravi fanno il tampone? Secondo è come si può isolare gli anziani per quattro mesi senza isolare anche i membri della loro famiglia? Anche qui ci sono anziani che vivono con figli e nipoti, anziani che guardano i nipoti mentre i figli lavorano, anziani che hanno un coniuge non anziano che lavora. Nessuno ancora sembra avere delle risposte. 

Ci sono ancora italiani che hanno fiducia completa nel sistema sanitario britannico che ritengono sia molto meglio di quello italiano, sia per strutture che per competenze. Molti altri invece no, ci dicono che anche se vivono in UK vanno in Italia quando stanno male. Alcuni hanno detto di non essersi mai iscritti all’AIRE per non perdere il medico italiano, visto che non vogliono usare NHS. 

Come sempre potete aggiungere le vostre idee ed esperienze usando il modulo qui sotto o su Twitter a @londranewsblog.

Questo virus non si ferma con le misure dettate dalla paura, si ferma solo con la logica. bravo boris per essere un leader coraggioso capace di prendere misure a lungo termine veramente efficaci

Sergio da Londra

Il governo non sta facendo nulla di utile, ignorano il problema rassicurando le persone con parole vuote. La gente reagisce in modo illogico e irrazionale, i supermercati sono vuoti, ma allo stesso tempo gli uffici, i treni e i negozi sono pieni. Le persone con sintomi non vengono testate, non si saprà mai chi ha avuto l’influenza e chi il Coronavirus. NHS crollerà come come un castello di sabbia, soprattutto nelle zone UK più in difficoltà.

Martina da Londra

Amici italiani in italia mi dicono di non andare a lavorare e isolarmi, di stare lontano dalle persone. Se non lavoro non mangio e non pago l’affitto, lavoro in un pub con 3000 persone per metro quadrato. se le misure non arrivano dall’alto, noi non possiamo fare molto, soprattutto noi lavoratori senza malattia

Grazia da Londra

Rispondi

Torna su