Male Surgeon Wearing Scrubs Washing Hands Before Operation In Hospital Operating Theater

Coronavirus in Gran Bretagna – è un paese sicuro?

à Abbiamo avuto delle strane richieste in questi giorni, diverse persone ci hanno contattato per sapere come possono rifugiarsi in UK per scappare al coronavirus in Italia. Sono preoccupati per i loro bambini e pensano che il Regno Unito sia un posto sicuro. 

Alcune precisazioni, il coronavirus non sembra essere molto pericoloso per le persone giovani e tanto meno per i bambini, non esiste motivo di scappare presi dal panico. Se proprio molto preoccupati cercate di evitare luoghi affollati, ma spostare tutta la famiglia ora a Londra per scappare dal coronavirus (e quindi dovendo trovarsi per forza in posti affollati)  non ha molto senso in questo momento. 

La seconda precisazione è che ci sono stati 23 casi confermati di coronavirus in UK ma ciò non significa che non ce ne siano altri. Con la maggioranza di persone che sono infette che non hanno molti sintomi o ne hanno solo di leggeri e un’incubazione di almeno 14 giorni è molto probabile che il coronavirus sia in giro anche qui, anche se meno del Nord Italia. Inoltre un caso nel Surrey non aveva viaggiato all’estero quindi esiste la possibilità  che il contagio sia già divenuto ‘britannico’. 

Infatti domani il governo si riunisce per un meeting di emergenza e tra le proposte che girano si parla di far ritornare medici ed infermieri dalla pensione, chiudere le scuole per due mesi, usare l’esercito. Tutte queste misure sono in caso di epidemia, cosa purtroppo abbastanza probabile. Stamattina il ministro della sanità ha annunciato che potrebbero dover chiudere città intere in caso di epidemia. 

La logica inoltre ci dice che ora difficilmente ci sono paesi ‘sicuri’ in Europa, si tratta probabilmente solo di una questione di tempo prima che il contagio si allarghi.

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Commenta

Torna su