Coronavirus in leggero aumento a Londra e in Inghilterra

coronavirus

Aumento molto prevedibile con le riaperture e certi assemblamenti di massa e il fatto che relativamente pochi indossano la mascherina. Mentre fino a due settimane fa si vedeva un calo dei casi, ora si ha un aumento.

Si tratta fortunatamente di un leggero aumento e solo in certe parti del paese, ma è un fatto comunque preoccupante visto che le riaperture proseguono.

Le zone peggiori sono le Midlands, parte dell’ovest dell’Inghilterra e parti di Londra. Fuori dall’Inghilterra, la Scozia procede ancora bene mentre il Galles ha ancora problemi.

In Inghilterra le parti peggiori sono Peterborough, Bedford e Blackburn. Certe zone periferiche di Londra hanno ancora problemi, in particolare l’ovest e il nord ovest di Londra, con Brent il borough con maggiori contagi. I contagi nel centro di Londra sono ancora bassi.

 

Il numero Rt in Inghilterra sta intorno allo 0,8 e 1, quindi in salita rispetto a due settimane fa.

In poche parole i contagi in media nel paese sono ancora in diminuzione ma in modo meno rapido di prima. In altre parti del paese sono  invece in crescita.

Intanto, per alleviare i rischi di una possibile seconda ondata Boris Johnson vuol fare dimagrire tutti. Siccome il rischio è maggiore per chi ha qualche chilo di troppo o soffre di diabete e il diabete di tipo II tende a colpire chi è obeso o sovrappeso, il primo ministro ritiene che se tutti perdono peso i rischi sarebbero minori, diventa quindi responsabilità di tutti perdere peso e non essere un ‘peso’ per la sanità pubblica.

Non  tutti sono sicuri se questo è abbastanza e soprattutto se c’è il tempo effettivo di mettere tutti a dieta prima di altri contagi di coronavirus. Inoltre, ancora una volta la responsabilità cadrebbe sull’individuo e non sul governo. Non preoccupatevi le palestre riaprono presto.

 

rapporto

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Londra ritorna come prima, si annuncia un’estate indimenticabile

estetisti

Riaprono estetisti e saloni di bellezza, ma ci sono limitazioni