aquariumDa quando sono a Londra ho visto tra gli italiani che ho incontrato o anche letto sui forum su internet che  molti non sanno le cose seguenti che invece sono importantissime non solo per trovare un lavoro a Londra ma anche per venire con obiettivi realizzabili e non rimanere subito delusi.

  1.  molti non sanno che a Londra c’èmolta crisi, vengono pensando di non avere problemi a trovare il lavoro di loro scelta. Mi sembra inutile discutere se la crisi è peggio qui o in Italia, essere disoccupati quando si abita coi genitori non è lo stesso che essere disoccupati quando si deve anche comprare da mangiare, non scordatevelo, ho fatto la spesa in tre occasioni a persone che non avevano i soldi per farla! Portatevi tanti soldi e non partite se avete solo i soldi per vivere qualche settimana, ci saranno alcuni di voi che mi accuseranno di scoraggiare ma no, ho visto troppi coi soldi contati e non posso fare la spesa a tutti.
  2. non si viene con il cv europeo, prima di partire informatevi bene sugli usi e costumi del paese dove volete andare a cercare lavoro e se lo fate vedrete subito che il cv europeo qua non si usa!
  3. avere una laurea o avere un buon inglese non vi garantisce nessun trattamento speciale, inutile che vi lamentate che lavorate in un fast food e siete laureati, dovevate pensarci prima.  Ho un inglese quasi madrelingua, ho frequentato scuole inglesi da bambina eppure ho solo trovato lavoro nella ristorazione anche se ho tanta esperienza di call center e customer service dall’Italia. Dove lavoro tutti parlano un ottimo inglese e molte cameriere sono laureate, se venite dovrete quasi sicuramente accontentarvi se non avete un profilo ricercatissimo.
  4. non cercate casa e lavoro esclusivamente in centro, ci sono maggiori opportunità, avrete una qualità di vita migliore e risparmierete.  Non credete alle baggianate che se abitate in zona 2 o 3 pagherete tantissimo di trasporti, la zona costosa è la zona 1, un travelcard per la zona 1 costa £29, per zone 1-2 costa sempre £29 e per le zone 1,2,3 costa £34 ma potete risparmiare anche £50 alla settimana in affitto  e cercare lavoro anche in zone meno battute. Non capisco come mai tanti italiani sono convinti di questa cosa anche di fronte all’evidenza. Ora abito felicemente in zona 3, è la stata la decisione migliore che ho preso da quando sono a Londra, ho un amore di stanza in una casa dove non manca nulla con un giardino immenso e non vedo l’ora che arrivi il bel tempo per usarlo. Chi vuole ora vivere in una stanzetta minuscola in centro che costa molto di più? Io certamente no!

 

 

Commenta

  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Massimiliano Cammarota
Ospite
Massimiliano Cammarota

Ormai sempre più persone dipingono una situazione difficile. Per questo c’è bisogno di tante testimonianze che aiutano chi,come me, comunque vuole provare. Secondo la tua esperienza, quanto bisogna portarsi per stare un po’ tranquilli? Considera che io difficilmente cercherò al centro, anzi, è molto probabile che mi allontani in quanto come idea non c’è soltanto Londra. Grazie mille 🙂

Massimiliano Cammarota
Ospite
Massimiliano Cammarota

Ormai sempre più persone dipingono una situazione difficile. Per questo c’è bisogno di tante testimonianze che aiutano chi,come me, comunque vuole provare. Secondo la tua esperienza, quanto bisogna portarsi per stare un po’ tranquilli? Considera che io difficilmente cercherò al centro, anzi, è molto probabile che mi allontani in quanto come idea non c’è soltanto Londra. Grazie mille 🙂

Alex
Ospite
Alex

Il problema è quando vengono tutti a Stoccolma (Svezia), convinti che qui non ci sia la crisi e SENZA sapere lo svedese (e con scarso inglese). Ma dove credono di andare? Meglio a casa dai genitori che ritrovarsi a fare la fame all’estero. Parola di chi vive fuori e non ha mai avuto i genitori dietro. Brava. bel pos. Ale

Alex
Ospite
Alex

Il problema è quando vengono tutti a Stoccolma (Svezia), convinti che qui non ci sia la crisi e SENZA sapere lo svedese (e con scarso inglese). Ma dove credono di andare? Meglio a casa dai genitori che ritrovarsi a fare la fame all’estero. Parola di chi vive fuori e non ha mai avuto i genitori dietro. Brava. bel pos. Ale

ale
Ospite
ale

ok che c’è crisi anche lì. ma io qui in italia non so più dove sbattere la testa! se rimango a casa con i miei a farmi pagare da mangiare starò anche meglio…ma avrò un senso di insoddisfazione e frustrazione terribile!!! ho 24 anni e sono laureata (lo so che non conta nulla la laurea…ma allora che me la sono presa a fare??). Almeno uno ci prova…tentare non nuoce.

ale
Ospite
ale

ok che c’è crisi anche lì. ma io qui in italia non so più dove sbattere la testa! se rimango a casa con i miei a farmi pagare da mangiare starò anche meglio…ma avrò un senso di insoddisfazione e frustrazione terribile!!! ho 24 anni e sono laureata (lo so che non conta nulla la laurea…ma allora che me la sono presa a fare??). Almeno uno ci prova…tentare non nuoce.