stazione di Covent Garden

La stazione di Covent Garden fu aperta il giorno 11 aprile 1907, si trova sulla Piccadilly Line

Covent Garden è una delle poche stazioni della metropolitana di Londra che non ha scale mobili, per arrivare ai binari dovrete per forza fare le scale o prendere l’ascensore

La distanza tra la stazione di Covent Garden e Leicester Square è solo di 260 metri e ci vogliono solo 20 secondi per passare da una stazione all’altra. Sono le due stazioni della metropolitana di Londra più vicine.

Alcuni italiani la chiamano ‘Convent Garden’ e anche se sbagliano non hanno tutti i torti. Infatti un tempo era la zona dove si coltivava la frutta e verdura per i monaci di Westminster Abbey e quindi era effettivamente un Convent Garden.

Foto: © Copyright Lewis Clarke and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Quando i monasteri furono chiusi da Enrico VIII la terra passò al duca di Somerset e dopo al conte di Bedford.

Metropolitana di Londra; cose che forse non sapete e altri segreti

Nel 1631 il quarto duca di Bedford decide di sviluppare la zona facendo creare una piazza e costruire la chiesa di St Paul dal grande architetto Inigo Jones che fu ispirato da Piazza Grande a Livorno.

Serve davvero avere la stazione di Covent Garden?

A sua volta Covent Garden ispirò altri architetti a creare altre piazze simili in altre parti d’Europa.  Nel 1670 il quinto conte di Bedford ebbe la licenza per aprire un mercato di frutta e verdura che rimase aperto fino al 1974.

L’edificio centrale della Piazza che era una volta il mercato fu riaperto con negozi e ristoranti nel 1980.

Nel 1929 decisero di chiudere la stazione di Covent Garden perchè non era abbastanza frequentata, una volta presa la decisione non fu mai messa in pratica.

Si dice che il fantasma dell’attore William Terriss (1847-1897) giri per la stazione. Terriss fu ucciso mentre entrava l’Adelphi Theatre. Potete leggere la storia di questo fantasma qui.

Le piastrelle furono create da Leslie Green (1875-1908) che creò anche le piastrelle per altre stazioni (Oxford Circus sulla Bakerloo Line, Leicester Square, Camden Town, South Kensington e tante altre, una volta che conoscete lo stile potete individuarle. Molte di queste piastrelle furono sostituite nel 2010 con altre piastrelle perfettamente uguali.

Altri articoli sulla metropolitana di Londra

Illustrazioni delle più belle stazioni della metropolitana di Londra

Ci passate davanti tutti i giorni spesso di fretta a affannati e non ci fate caso. Ma molte delle stazioni della metropolitana di Londra sono dei piccoli capolavori architettonici. Per intenderci non parliamo solo degli interni della stazione ma soprattutto dell’edificio stesso. Gli interni sarebbero un capitolo a parte. Vi presentiamo qui un’iniziativa di PoundPlace […]

0 comments
northern line a Londra

Northern Line a Londra; cose che forse non sapete

La prima linea metropolitana profonda al mondo   ora ha 50 stazioni ed è lunga 58 km. La linea è stata formata dall’unione di altre linee tra cui la City & South London Railway e la Charing Cross, Euston & Hampstead Railway. Fu integrata negli anni ’20 ma rimase senza nome fino al 1937 quando fu finalmente chiamata […]

0 comments

Gli autobus non si pagano in contanti

Da oggi non sarà più possibile pagare una corsa di autobus in contanti, tutti devono avere un Oyster o un travelcard giornaliero. La mossa non è apprezzata da tutti, soprattutto visti i problemi che si hanno quando una Oyster smette di funzionare, soprattutto per chi non abita vicino ad una stazione di metropolitana. Purtroppo, per esperienza […]

0 comments

Commenta