cucina irlandese

Cos’è la cucina irlandese e come può essere gustata?

La cucina irlandese è uno stile di cucina che ha le sue origini nella cucina dell’isola d’Irlanda, ma che ora si trova anche in altre parti del mondo. È un prodotto di tradizioni secolari, generosità stagionale e influenze culturali.

I sapori sono ricchi, complessi e spesso molto sorprendenti. Il cibo è spesso descritto come sostanzioso, colorato e robusto. Esistono molti tipi di cibo irlandese, ma i tre piatti più comuni sono lo stufato irlandese, la colazione irlandese e il soda bread irlandese.

La cucina irlandese può essere gustata in molti posti in tutto il mondo vista la diaspora irlandese, ma alcuni luoghi che hanno un’associazione particolarmente forte con essa sono Dublino, Cork e Galway.

La colazione è il pasto più popolare in Irlanda, perché fornisce un senso di energia e una spinta per la giornata. Molte persone saltano del tutto il pranzo.

L’Irlanda è un piccolo paese insulare con una cultura e una cucina diverse. Molti degli ingredienti utilizzati nella cucina irlandese sono unici nella regione in cui si trovano.

Cork è nota per i frutti di mare, Kerry per i latticini e Dublino è un mix di questi due. Il burro è un alimento base in Irlanda e puoi trovare diversi ingredienti e metodi utilizzati per produrlo.

Tradizionalmente, il burro veniva prodotto con il latte delle proprie mucche, ma ora il burro può essere prodotto con il latte di qualsiasi razza di vacca che è stata alimentata con una dieta ricca di erbe e trifoglio.

Gli irlandesi hanno tradizioni di lunga data con la produzione del burro, che è rimasta invariata fino a non molti anni fa a causa della mancanza di refrigerazione fino a tempi recenti.

Il burro è usato in cucina come mezzo di cottura e anche come ingrediente per altri piatti. La cucina irlandese è stata influenzata dalla cucina britannica e vengono comunemente usati ingredienti come burro, patate, pancetta, cavolo e carote.

I piatti irlandesi includono patate in umido o purè condite con burro, cavoli ricoperti di pancetta e carote mescolate con baccalà per fare una zuppa di pesce. L’Irlanda produce una grande varietà di frutti di mare tra cui crostacei, granchi, gamberetti e salmone.

Le cozze sono un piatto popolare consumato con pancetta e vino bianco. I ricci di mare si preparano facendoli bollire in acqua con il succo di limone per circa 10 minuti quindi immergendo i ricci di mare cotti nella pastella e friggendoli nell’olio fino a quando non saranno ben dorati.

I dolci tradizionali includono: burro, zucchero, farina, latte e torte (dette “barm brack”) che si gustano tradizionalmente il Venerdì Santo, biscotti schiacciati e pastella per pancake trasformata in un disco poi fritto nel grasso di pancetta chiamato “Waterford blaa”, barmbrack e torte salate.

L’Irlanda ha una ricca tradizione nella produzione della birra con migliaia di birrifici privati e più di 200 commerciali che operano in tutta l’isola entro il 2010.

L’Irlanda ospita diverse grandi multinazionali, tra cui Guinness, Beamish Crawford Brewery, Jameson Irish Whisky e Galway Bay Brewery. La Guinness Storehouse di Dublino è la più grande attrazione turistica d’Irlanda. Fu aperta l’11 novembre 1759 ed è una popolare meta turistica.

Non è solo per i turisti, però, è anche aperto al pubblico per visite guidate al birrificio e alla sua mostra di manufatti provenienti da tutto il mondo che raccontano la storia della birra Guinness dai suoi primi giorni come portatrice fino al suo successo mondiale oggi come una delle esportazioni più famose d’Irlanda.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Rispondi

Torna su