Quando si parla delle stagioni in inglese, ci si riferisce comunemente a spring, summer, autumn (o fall in America del Nord) e winter. Ma da dove provengono queste parole? Quali sono le loro origini e le loro storie?

Origine del termine “Spring”

La parola “primavera” in italiano deriva dal latino “primus vere”, che significa “il primo della primavera”. Tuttavia, il senso del sostantivo primavera è molto più antico. Infatti, deriva dalla radice indoeuropea “per”, che significa “sorgere” o “nascere” e spring ha questo significato se usato come verbo. Questo senso di rinnovamento e di rinascita è stato associato alla stagione della primavera, che rappresenta il risveglio della natura dopo il letargo invernale.

La storia del termine “Summer”

La parola “summer” ha un’origine simile alla parola tedesca “Sommer”. Entrambe le parole sono legate al termine sanscrito “samā”, che significa “stagione” o “anno”. In questo caso, il termine “summer” si riferisce alla stagione calda dell’anno, quando il sole è alto e la temperatura è elevata.

Il significato della parola “Autumn”

La parola “autumn” deriva dal latino “autumnus”. Il termine latino originale si riferiva alla stagione dei frutti maturi, che la terra cedeva alla fine dell’estate. In inglese americano, la parola “fall” ha preso il posto di “faule of the leafe”, che era il termine più comune fino al XVIII secolo. Questo perché l’autunno è stato sempre associato alla caduta delle foglie dagli alberi.

L’origine della parola “Winter”

La parola “inverno” ha un’origine incerta, ma si pensa che derivi dalla radice indoeuropea “uen”, che significa “bagnato” o “bianco”. Questo senso di freddo e di neve è stato associato alla stagione invernale, che è tradizionalmente vista come un periodo di letargo e di riposo. Comunque la parola “winter” chiaramente proviene dal germanico “Winter”.

By admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Optimized with PageSpeed Ninja