Devo avere una laurea per lavorare a Londra dopo la Brexit?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Ci arrivano tante email che ci chiedono se si può lavorare  senza una laurea a Londra e ci sembra il caso di rispondere a questa domanda una volta per tutti, molti sembrano credere che una laurea sia indispensabile. Prima della Brexit NON LO ERA per molte professioni, ora purtroppo quasi tutte le occupazioni che possono richiedere un visto per lavorare richiedono una laurea.

Tra i lavori per i quali è possibile chiedere un visto che non necessariamente richiedono una laurea troviamo:

tecnici di laboratorio

manager di case di riposo

disegnatori grafici

programmatori e sviluppatori

OSS con esperienza

artisti

esperti di sicurezza online

L’entusiasmo e la personalità contano spesso più di una laurea per lavorare nei servizi che sono il settore dominante a Londra. L’esperienza conta anche moltissimo, difficilmente vi daranno un visto per lavorare se avete solo una laurea e poco altro.

Negli ultimi anni sono usciti più laureati britannici di quelli che servono al mercato nelle materie umanistiche e un buon numero anche dopo alcuni anni dalla laurea si ritrova a fare un lavoro non da laureato, spesso con uno stipendio basso, altri sono emigrati, mentre mancano meccanici, elettricisti e cuochi, tutti tipi di lavoro che non richiedono laurea. Mancano anche i laureati in materie scientifiche.  Purtroppo il nuovo sistema d’immigrazione non tiene conto di questo e non è possibile avere un visto se fate questi lavori.

Al contrario il sistema è piuttosto rigido e certi professionisti non possono richiedere il visto per il momento, per il semplice motivo che la loro professione non si trova in questa lista.

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: