CONDIVIDI

batterseaCi sono diversi tipi di alloggio a Londra per chi non affitta una casa intera.

I bedsit sono stanze in una proprietà in condivisione. La differenza tra bedsit e room è prettamente legale, ossia chi abita in un bedsit ha un contratto separato dal resto degli inquilini della casa.

Una room in una shared accomodation significa che tutte le persone che abitano nella casa o appartamento sono legalmente responsabili per tutta la casa.

Per esempio, se
uno dei coinquilini non paga l’affitto, gli altri diventono responsabili di pagarlo.
Questo non succede in un bedsit per il resto, sia bedsit e shared room dovrebbero contenere solo membri della stessa household.

Per household si intende una famiglia, coppia o gruppo di amici che hanno deciso di vivere assieme e che condividono certe responsabilità, persone che condividono una stanza in un ostello non fanno parte della stessa household.

Condividere una stanza con estranei adulti non  è completamente legale, ogni adulto o coppia dovrebbe avere il proprio spazio. Sulla carta se segnalate ad un comune (o council) di un padrone di casa che affitta la stessa stanza a diversi adulti, dovrebbe fare qualcosa. Spesso però sono tanto pieni di segnalazioni e con poco personale e con budget limitato, che non si muovono facilmente.

Foto: © Copyright Danny Robinson and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

È una cosa abbastanza comune tra immigrati dell’est Europeo e tra extracomunitari. Sono quasi sempre situazioni indirizzate a chi non conosce Londra o la lingua. Spesso un posto letto in una camera con 2 o 3 altre persona non costa meno di una camera singola piccola e tutta la casa (bagno e cucina inclusi) tendono a servire un numero esagerato di persone.

La situazione peggiore che ho visto è 24 persone che condividevano una sola cucina e bagno. Ovviamente situazioni di questo tipo sono illegali anche per le leggi della sicurezza e anti-incendio. Se ci fosse un incendio sono quasi impossibili da evacuare in tempo.

Negli ultimi anni è aumentato il sub-affitto, ovvero inquilini che (legalmente o no) affittano la casa che a loro volta affittano. Gli svantaggi sono che un altra persona vuole il proprio margine di guadagno e quindi vi costerà di più che affittare direttamente dal padrone di casa. Inoltre avrete meno diritto e nessuno se non siete regolarizzati. Uno dei tipi di alloggio a Londra da evitare per periodi lunghi.

Riceviamo spesso casi di italiani che sono stati sfrattati improvvisamente mentre erano al lavoro o nel cuore della notte (2 casi hanno anche perso oggetti di valore che era stati messi sul marciapiede, ovviamente macchine fotografiche e computer non rimangono a lungo).

Ci sono sei categorie principali di tipi di alloggio a Londra per HMO o Housing with Multiple Occupiers:

Categoria A
Bedsits ovvero stanze affittate separatamente a diverse households (coppie o singoli) ogni bedsit ha il proprio contratto

Categoria B
appartamenti o case affittati ad una famiglia o gruppo con contratto unico, ogni individuo o coppia deve avere una stanza propria e divide il resto della casa

Categoria C
Padrone di casa vive nella stessa casa e affitta una o piú stanze a singoli o coppie, in questo caso gli inquilini hanno diritti limitati. Queste situazioni sono da evitare per soggiorni lunghi.

Categoria D
Ostelli e guest houses dove è possibile dividere una stanza con altre persone non della propria household. Persone che ci abitano a lungo termine e non abitano ufficialmente altrove (come i turisti) sono legalmente considerati homeless o senzatetto
Colazione dovrebbe essere sempre inclusa

Categoria E
Simile a D ma per persone con bisogni particolari come alcolizzati, disabili ed anziani
Categoria F
Case divise in appartamenti, ogni appartamento ha tutti i servizi e la propria porta ma scale, giardino ed entrata sono in condivisione.