Tutti le odiano ma arrivano quasi sempre: sono le domande personali ai colloqui di lavoro.

È importante usare questo spazio per parlare di se stessi mantenendo un po’ di obiettività, ma allo stesso tempo cercare di sottolineare che si hanno le caratteristiche adatte per il lavoro.

Non perdete tempo con dettagli inutili, ma cercate  di parlare solo di cose che potete espandere e che servono a vendervi per questo lavoro.

Preparatevi prima queste domande in una forma o in un’ altra ci saranno sempre, chiedete una job description prima di andare al colloquio e preparatevi bene gli aspetti che potete abbinare alla job description.

Foto: Some rights reserved by sraeburn

Alcuni esempi di domande personali ai colloqui di lavoro:

How would you describe yourself?

domande personali ai colloqui di lavoroQui dovete brevemente dare una buona impressione di voi, ma ricordatevi la job description! Se cercano una persona che deve lavorare da sola è inutile che continuate a parlare di quanto siete socievole e come lavorate bene con gli altri. Non fate una lunga lista di aggettivi, dovete per ciascuno essere in grado di dare esempi pratici, soprattutto per quanto riguarda il mondo del lavoro.

 

What are your key strengths?

Fate una lista di punti forti, per ciascuno dovete saper dare un esempio di come vi è servito sul lavoro e che vantaggi il vostro datore di lavoro ne ha ricavato. Questo è importantissimo. Non fate liste lunghe di punti forti dei quali non sapete dare esempi e non parlate di cose che non hanno niente a che fare con il mondo del lavoro, come per esempio gioco bene a calcio o sono bravo a suonare la chitarra. Incredibilmente molti lo fanno.

What are your weaknesses?

Una delle domande personali ai colloqui di lavoro più comuni. Vale lo stesso principio scegliete qualche punto debole e fate degli esempi di cosa avete fatto per migliorarli e inoltre cercate di dare un lato positivo ai vostri punti deboli. Per esempio potete dire che a volte siete impazienti, perché ci tenete che i clienti vengano serviti velocemente o bene e che comunque avete imparato a controllare la vostra impazienza, perché se siete calmi, lavorate meglio voi e lavorano meglio gli altri intorno a voi.

Come prepararsi prima di partire per Londra

What one aspect of yourself would you change?

Anche qui cercate di essere positivi e onesti, trovate una caratteristica che sapete di poter migliorare  e parlate anche di cosa avete fatto fino ad ora  per migliorarla e dei vantaggi tangibili che potete avere.

Dovete dare l’impressione che ci avete pensato a lungo e che veramente ci tenete a migliorarvi sempre e continuamente.

What hobbies do you have?

Tenete una lista breve e reale, chi vi intervista potrebbe essere un esperto del campo. Cercate di collegare gli skills che vi servono per praticare il vostro hobby a quelli richiesti dal lavoro.  Parlate anche di quello che questi hobbies vi hanno insegnato e che cosa ottenete praticandoli, potete legare  il tutto alle domande precedenti, per esempio se la timidezza è un punto debole che volete cambiare, partecipare ad una commedia amatoriale può essere un modo per combatterla.

Per concludere, decidete come volete presentarvi per quel determinato lavoro e preparatevi prima, l’improvvisazione raramente funziona soprattutto in una seconda lingua. Se vi preparate a come rispondere a domande personali ai colloqui di lavoro, non avrete problemi.