duolingo inglese

Duolingo inglese, si impara veramente con le app?

Duolingo ha rivoluzionato il mondo dell’insegnamento delle lingue, creando un app non dissimile da un video gioco. Infatti vieni premiato per ogni obiettivo che raggiungi che dovrebbe farti venire voglia di proseguire.

Duolingo offre una serie lezioni che utilizzano esercizi di ascolto, flashcard e domande a scelta multipla per esercitarti su nuove parole, frasi e strutture grammaticali.

La domanda da fare è comunque se si impara veramente con Duolingo e app simili come Memrise e Babbel. Per imparare si impara. Si imparano nuove frasi e nuovi vocaboli e si ottiene velocemente una base linguistica che può essere utile. Imparare con Duolingo o qualsiasi altro ausilio allo studio richiede molto più impegno e molto impegno. La quantità di tempo che trascorri sull’app, in genere da 15 a 20 minuti al giorno, è molto inferiore a quella che impiegheresti se dovessi seguire un corso strutturato a scuola o all’università. “Non è un sostituto per la scuola”, ha detto Taylor. “Il modo in cui insegnano le lingue è più intenso e molto più mirato”. Duolingo ritiene di aver trovato un giusto equilibrio tra il tempo trascorso sull’app e la quantità di competenze apprese.

Vantaggi e svantaggi di app come Duolingo

Tra i vantaggi abbiamo il fatto che le app linguistiche non ti insegnano solo frasi intere. Scompongono le componenti della frase e ti insegnano alcune variazioni, utile soprattutto per chi viaggia.

Poter imparare in diversi momenti del giorno, quando si aspetta il treno o nella vasca da bagno è decisamente un punto positivo. Nelle nostre vite frenetiche possiamo in questo modo utilizzare tutti i minuti per essere produttivi.

Duolingo ha indubbiamente un vantaggio che non tutti sottolineano; permette a tutti coloro che traumatizzati dalla scuola o da un pessimo insegnante o dalla strana idea di essere negati hanno paura a cominciare ad imparare una lingua. Anche se non diventeranno mai fluent usando solo Duolingo, possono almeno apprendere delle basi che non avrebbero mai avuto.

In realtà, tuttavia, non importa quanto tu studi con Duolingo o Babbel, farai fatica a raggiungere il livello B2 con queste app. La cosa fondamentale, tuttavia, è che una volta che sei a un livello intermedio, puoi utilizzare molte altre risorse per salire di livello. Per molti la parte difficile è passare da beginner ad intermediate, quando le cose sono noiose e ripetitive. Una volta arrivato all’intermedio, puoi rendere il processo di apprendimento di una lingua molto più stimolante e interessante staccandoti dall’app e spostandoti nel mondo reale o quasi. Vale anche la pena comprare un buon libro di grammatica, una volta che si arriva al B1, le app tendono ad avere un approccio piuttosto superficiale e non sempre chiaro alle regole grammaticali.

Duolingo è gratuito, mentre app a pagamento come Babbel e Memrise effettivamente offrono di più anche a livello grammaticale e altre cose. Potete spesso trovare offerte speciali per gli abbonamenti a questi corsi.

Le app linguistiche non sono altri esseri umani. Sembra un’osservazione ovvia, ma lo scopo principale dell’apprendimento di una lingua è comunicare con altre persone. Puoi imparare tutte le parole o le frasi che vuoi, ma finché non sarai in grado di conversare con un’altra persona, non sarai mai fluente. Il tempo speso a memorizzare le parole è tempo non speso a conversare con le persone nella lingua. Comunque, come inizio queste app sono un’ottima idea, anche per capire se l’inglese o un altra lingua sono una lingua che veramente ci interessa.

Ultimo aggiornamento 2022-05-18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Rispondi

Torna su