Eliana scrive che molti italiani a Londra si piangono addosso

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito?

Nel giugno 2014

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?

Con tanti problemi di tutti i tipi da padroni di casa ladri a inquilini maleducati. Consiglio di mettersi in regola appena trovate lavoro, cercate di affittare il meno possibile a nero.


Come hai cercato lavoro?

Con internet
 Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?

10 giorni

 

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?
Diplomato, ho sempre lavorato in Italia e ho trovato lavoro anche a Londra

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

Molto buono scritto, meno buono orale

airplane

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?

Ricerche di mercato, ora lavoro per un tour operator

 

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Molto buona Si trova una scelta paurosa di lavoro a Londra. Bisogna essere capaci di mettersi in gioco ma una volta capito l’arcano qui non ci ferma nessuno.

Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?
Si, se hanno dei piani e sono capaci di passare almeno un anno a prepararsi a fondo. Non si parte mai allo sbaraglio per andare a lavorare nei ristoranti, è quasi un luogo comune ma sta creando una generazione di italiani infelici. Ma non vedete quanti italiani a Londra si piangono addosso? Si trovano in un vicolo cieco e non riescono ad uscirne, il segreto è invece cominciare l’esperienza Londra col piede giusto

“Il bello di Londra è proprio questa meritocrazia”

 Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

Dovete sapere che volete e prepararvi a puntino. Non lasciate niente al caso o Londra vi distruggerà.

 

 

[fluentform id=”9″]

Puoi anche tu raccontare la tua esperienza nel Regno Unito, la tua opinione, segnalare qualche evento o qualcosa che potrebbe interessare altri italiani. 

Lascia un commento

Rispondi

I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Dizionario giurieconomico. English-italian, italiano-inglese. Con voci dell'american english
OffertaBestseller No. 2 Italian-English Bilingual Visual Dictionary with Free Audio App
Bestseller No. 3 English Mistakes Italians Make (English Edition)

Ultimo aggiornamento 2021-11-30 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

"Dovete venire con esperienza e un inglese veramente ottimo"
Rosella racconta come sta vivendo il lockdown a Bristol
"Dovete mettervi in testa che otterrete esattamente ciò che meritate"
Smettetela di criticare Londra!
Italiana a Londra crea gioielli etnici
Rino, head chef a Londra, ha cucinato anche per Tim Burton
Simone afferma che la meritocrazia fa da padrona a Londra
L'esperienza di Silvia che lavora in un pub a Londra
Francesco a Londra ritiene corretta la reazione UK al coronavirus
Permessi di lavoro per lavorare a Londra, truffe in arrivo?
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: