Esperienza a Londra di un IT Network Engineer
Esperienza a Londra di un IT Network Engineer

Che lavoro fai?

IT Network Engineer

Come l’hai trovato?

Cercando costantemente su siti di offerte di lavoro.

Quali soddisfazioni offre il tuo lavoro?

Finalmente faccio qualcosa che so fare bene e per quello che ho studiato, cioè IT.

Quali sono i lati negativi del tuo lavoro?

Talvolta bisogna rimanere al di fuori dell’orario di lavoro per sistemare alcune cose. Ma sinceramente non mi pesa.

Dove lavori offrono possibilita’ di addestramento e promozione interna?

Ovviamente offrono un training adequate all’esigenza lavorativa, se poi sei bravo avrai quello che meriti.

Era il settore per il quale volevi lavorare?

 

  • Si

 

Secondo te e’ facile entrare a lavorare nel tuo settore?

 

  • Si

 

Che consigli daresti a chi vorrebbe lavorare nel tuo settore?

Se sapete fare una cosa, ditelo e dimostratelo a chi vi sta davanti, la penna taglierà più della spada, ma la vostra bocca e il vostro cervello e’ l’arma più potente in assoluto, soprattutto per noi dell’IT.

 

Puoi anche tu compilare questo sondaggio qui, le tue esperienze possono essere utili ad altri

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

8 Commenti

    • Significa pianificare reti di computer, configurare le apparecchiature che instradano il traffico su Internet e sulle reti interne, e in alcuni casi anche configurare i server e/o le reti telefoniche interne (anche se spesso sono basate su VoIP, quindi ricadono nella gestione di reti Internet più che in quelle telefoniche)

      • Ciao Alessandro,
        tu fai proprio il lavoro che faccio io in Italia e che verrò (spero) a fare a Londra più avanti nell’anno… Intanto sto studiando per certificarmi come Cisco CCNA, in modo da avere qualche arma “internazionale” da usare.
        Hai fatto fatica a trovare la tua attuale azienda? Mi piacerebbe sentire la tua esperienza!
        Giulio

        • Ciao,
          misunderstanding: non faccio il Network Engineer, spiegavo solo in cosa consista.
          Io faccio lo sviluppatore (web, in particolare).

          Ho trovato il primo lavoro in UK grazie a un recruiter: mi ha proposto una quarantina di posizioni, ho scartato quelle che non erano nel mio campo o non mi interessavano, sono rimaste una decina di proposte. Ho iniziato i colloqui via skype prima di partire, poi mi sono preso 10 giorni di ferie per venire in UK a fare i colloqui dal vivo. Alla fine è saltata fuori una proposta di lavoro interessante e sono partito. Circa 6 mesi dopo mi sono accorto che non mi piaceva molto l’ambiente, e, per un colpo di fortuna, un altro recruiter ha visto il mio profilo su LinkedIn e mi ha proposto un colloquio con l’azienda per cui lavoro adesso. Passato il colloquio ho dato il mese di preavviso e ora sono qui da quasi un anno. 🙂

          Da quello che ho visto, Network Engineer “puri” non sono molto richiesti in UK. È piu facile trovare in Irlanda, dove sembra si concentrino la gran parte dei data center europei.
          È (molto) più facile se espandi la conoscenza all’installazione e amministrazione di server (sia Windows che Linux), alla virtualizzazione, al cloud, ai database (va molto il BigData: hadoop, mongo, ecc.)

          Un consiglio: prendi la certificazione che è sempre utile, non tanto per il certificato, ma per la conoscenza che accumuli, ma tieni presente che 6 mesi o un anno di esperienza in azienda contano più di qualsiasi pezzo di carta, agli occhi di chi ti assume.

    • Significa pianificare reti di computer, configurare le apparecchiature che instradano il traffico su Internet e sulle reti interne, e in alcuni casi anche configurare i server e/o le reti telefoniche interne (anche se spesso sono basate su VoIP, quindi ricadono nella gestione di reti Internet più che in quelle telefoniche)

      • Ciao Alessandro,
        tu fai proprio il lavoro che faccio io in Italia e che verrò (spero) a fare a Londra più avanti nell’anno… Intanto sto studiando per certificarmi come Cisco CCNA, in modo da avere qualche arma “internazionale” da usare.
        Hai fatto fatica a trovare la tua attuale azienda? Mi piacerebbe sentire la tua esperienza!
        Giulio

        • Ciao,
          misunderstanding: non faccio il Network Engineer, spiegavo solo in cosa consista.
          Io faccio lo sviluppatore (web, in particolare).

          Ho trovato il primo lavoro in UK grazie a un recruiter: mi ha proposto una quarantina di posizioni, ho scartato quelle che non erano nel mio campo o non mi interessavano, sono rimaste una decina di proposte. Ho iniziato i colloqui via skype prima di partire, poi mi sono preso 10 giorni di ferie per venire in UK a fare i colloqui dal vivo. Alla fine è saltata fuori una proposta di lavoro interessante e sono partito. Circa 6 mesi dopo mi sono accorto che non mi piaceva molto l’ambiente, e, per un colpo di fortuna, un altro recruiter ha visto il mio profilo su LinkedIn e mi ha proposto un colloquio con l’azienda per cui lavoro adesso. Passato il colloquio ho dato il mese di preavviso e ora sono qui da quasi un anno. 🙂

          Da quello che ho visto, Network Engineer “puri” non sono molto richiesti in UK. È piu facile trovare in Irlanda, dove sembra si concentrino la gran parte dei data center europei.
          È (molto) più facile se espandi la conoscenza all’installazione e amministrazione di server (sia Windows che Linux), alla virtualizzazione, al cloud, ai database (va molto il BigData: hadoop, mongo, ecc.)

          Un consiglio: prendi la certificazione che è sempre utile, non tanto per il certificato, ma per la conoscenza che accumuli, ma tieni presente che 6 mesi o un anno di esperienza in azienda contano più di qualsiasi pezzo di carta, agli occhi di chi ti assume.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.