“Sono una delle tantissime cameriere laureate italiane”
“Sono una delle tantissime cameriere laureate italiane”

park134234Da quanto tempo sei in UK e come ti trovi?

Da un annetto e mi trovo abbastanza bene

Che tipo di lavoro fai e come l’hai trovato?

Sono una delle tantissime cameriere laureate italiane, ho trovato questo lavoro tramite un’amica che mi ha presentato il manager

Foto: LicenseAttributionShare Alike Some rights reserved by Ewan-M

Secondo te quali sono i principali lati negativi di Londra/UK?

Il lavoro! La situazione non è come molti pensano in Italia, al lavoro qua sfruttano e sono tutti impauriti e accettano le condizioni più oscene per non perdere il lavoro. Non è una pacchia. Esiste il lavoro pagato bene ma è per una minoranza che lavora nella finanza o in posti di lavoro molto specializzati. Anche persone che hanno un lavoro considerato decente non guadagnano mai abbastanza per vivere bene a Londra. Stare qui vorrebbe dire cercare di arrivare tra il 20% dei londinesi e sinceramente anche con tutta la mia buona volontà non credo sia fattibile. Potrei anche fare carriera ma mi troverei sempre appena sopra alla povertà

E quali sono i lati positivi?

Londra è un mito per chi ha la fortuna di guadagnare bene e godersela, credo che guadagnare bene a Londra per stabilirsi a lungo termine  sia almeno 40 mila sterline all’anno lorde e si parla di minimo, io ne prendo circa 14 mila lorde, il mio manager che si spara 12 ore al giorno prende 21 mila!

Se dovessi rifare tutto verresti ancora a Londra/UK?

Per un esperienza si

Ritorneresti in Italia?

No. Devo trovare un altro posto dove andare per trovare un tenore di vita passabile e raggiungibile, non posso stare a Londra per anni e non combinare molto, purtroppo tutti gli italiani che conosco anche dopo anni sono in questa situazione, lavorano come dei matti e si possono solo permettere una stanzetta squallida. Mi mette troppa tristezza…non chiedo molto ma non è chiedere molto  avere un appartamentino proprio e non condividere bagno e cucina con altre 12 persone quando si lavora tutta la settimana. Per un periodo breve lo si può anche fare ma conosco italiani che vivono così da anni, anche 12 anni come il mio manager  e non voglio quel futuro per me

Che consigli daresti a chi sta pensando di trasferirsi a Londra/UK?

Che Londra non è il paradiso per quanto riguarda il lavoro, forse per altri aspetti ma non per il lavoro o per le case. Forse tutti dovrebbero fare l’esperienza per un anno o due, non consiglio di pensare al trasferimento permanente, ci sono sicuramente posti migliori dove si vive meglio senza lavorare 12 ore al giorno e sentirsi sempre stremati

 

Se  abiti in UK da almeno due anni e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

admin

Autore per pagine generiche e di informazione

3 Commenti

    • Conosco laureati italiani che sono nella ricerca, nella finanza, nel marketing ma non nella ristorazione. Se lavorano nella ristorazione molto laureati non lo sono o non sono molto bravi a cercare lavoro.

  1. Laurea non e’ per forza uguale a super lavoro.
    Laurea e’ sinonimo di “essere riusciti a studiare”.
    Punto.
    Anche con una laurea, se poi sei una testa di carciofo il super lavoro non te lo danno.

Commenta