CONDIVIDI

La stazione di Farringdon si trova vicino al mercato di Smithfield che era zona di duelli ma anche di esecuzioni pubbliche, tra cui anche il famoso William Wallace detto Braveheart.

Non è però il fantasma di una di queste povere anime che ancora si raggira per la stazione di Farringdon ma quello di Anne Naylor una ragazza di 13 anni che visse nel 1700.

Orfana, fu presa insieme alla sorella come apprendista da una donna Sarah Maynard e sua figlia, che facevano cappelli.

Anne era di salute delicata e non riusciva a stare al passo sul lavoro e per questo motivo fu spesso picchiata dalla padrona o dalla figlia.

Scappò una volta ma una volta ritrovata fu chiusa in una stanza per settimane con solo pane e acqua. Riuscì a scappare una seconda volta e chiese aiuto ad un lattaio che invece la riportò alla famiglia Maynard.

Foto: © Copyright Dr Neil Clifton and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Picchiata dalla donna e sua figlia e chiusa in una stanza senza cibo o acqua, Anne morì abbandonata e sola dopo quattro giorni. La signora Maynard cercò di fare a pezzi il corpo e di bruciarlo ma non riuscendo a disfarsi di tutte le parti, decise di abbandonarle nel fango e nella fogna. I pezzi furono trovati credendo fossero di un cadavere rubato da un cimitero.

La madre e la figlia Maynard però litigavano sempre e una volta dopo tante botte la figlia Maynard scrisse alle autorità denunciando l’omicidio e accusando la madre.

Entrambe furono arrestate e anche accusate della morte della sorella di Anna che aveva solo otto anni. Furono entrambe ritenute colpevoli e condannate alla pena di morte al Tyburn Tree.

Da allora sembra che l’anima tormentata della piccola Anne ancora si aggiri per la zona che è dove ora si trova la stazione di Farringdon. Viene chiamata the screaming spectre per via delle sua urla terrrificanti. Si sente particolarmente tardi alla sera quando si aspetta il treno sui binari.