“Finalmente vivo in un paese che funziona”

 
Da due anni e più
 
Prima da un amico e poi da sola
 
scroccando le dita praticamente, il lavoro casca letteralmente addosso
 
3 minuti
 
Comunicatrice, laureata
 
Me la cavavo.
 
Cassiera prima ma ora ho un lavoro in ufficio
 
Molto positiva, vedo la vera e propria meritocrazia, finalmente vivo in un paese che funziona, tutto funziona perfettamente, ci sentiamo rispettati e tutelati come persone e lavoratori. Sono contentissima di aver lasciato l’Italia alle spalle e continuare la mia vita in un paese serio e dalla buona reputazione e dove ci sono opportunità per tutti coloro che non hanno paura di lavorare. Appena posso intendo fare il passaporto inglese, oramai mi sento una di loro, è come se fosse il mio paese vero ma la cicogna mi ha portata nel posto sbagliato…mannaggia!
 
 
Sicuramente, avranno una vita molto migliore se hanno voglia di lavorare e non hanno paure
 
Partire e non avere paura, comportatevi bene una volta a Londra.

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

rapporto

  • Mamma mia. ragazza mia stai proprio maluccio, spero tu abbia meno di 20 anni

  • Scritto da admin

    Autore per pagine generiche e di informazione

    Affitto e coronavirus, cose da sapere

    Bambino in isolamento da coronavirus chiama la polizia per andare al parco