Forse scoperta la casa di Shakespeare di Londra

Date

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest

Secondo lo storico Geoffrey Marsh, Shakespeare ha abitato al 5 Great St Helen’s che si trovava vicino alla chiesa di St Helen’s Bishopgate, vicino al Gherkin odierno.

La casa non esiste più ma esiste un edificio di uffici. Poco sorprendente visto che da allora (1597) c’è stato il Grande Incendio di Londra e ci troviamo una zona dove ogni centimetro di terra viene utilizzato a pieno e anche chiese di Christopher Wren sono state demolite per fare spazio a banche ed uffici.

Comunque anche allora questa parte di Londra era nel cuore della City e non era per tutti. Quindi se Shakespeare abitava proprio lì significa che in poco tempo era avanzato parecchio della gerarchia londinese e poteva permettersi di vivere in un posto che anche allora era caro.

shakespeare

La proprietà apparteneva alla lega dei mercanti di pelli il che significa che avevano molti collegamenti con paesi come l’Italia. Quella zona di Londra era abitata comunque da mercanti e artisti quindi Shakespeare avrebbe avuto vicini di casa importanti e stimolanti.

Come sempre in queste cose non siamo ancora certi della cosa, ma sono anni che gli studiosi avevano pensato che Shakespeare abitasse in quella zona. Per chi fosse interessato abbiamo un altro articolo sulla Londra di Shakespeare.

 

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

Stratford a Londra
Stratford a Londra, quartiere vivace e ben collegato
Twitterstorm #JUsticeforjodey
15 foto per ricordare Camden come dovrebbe essere
Close Up Of Man Playing Electric Guitar In Studio
Il KOKO di Camden chiude per un anno
LondraNews (63)
La statua dedicata ai bambini ebrei rifugiati a Liverpool Street
204570
Emilia Clarke e Emma Thompson hanno acceso le luci al Covent Garden!
Torna su