giornata della lingua inglese

Giuseppe racconta la sua esperienza ai tempi del coronavirus

Tardiva come in quasi tutti I paesi. Il business purtroppo conta più delle vite umane.
 
Si esce perché è permesso, ma molto ordinatamente. La gente va al parco a fare una passeggiata o una corsa, tutti distanziati, non tutti con le mascherine però. La polizia controlla che le persone non si fermi a prendere il sole o fare pic nic. Ho visto fare multiple.
 
Non ha influito minimamente
 
Ho la fortuna di avere nella mia zona un ottimo GP practice, con 4 o 6 gp, sempre disponibili. Stessa cosa durante questa emergenza. Abbiamo purtroppo dovuto chiamare 111 e 999 per il coronavirus e devo dire che sono intervento in maniera abbastanza tempestiva. Purtroppo qui come in Italia, quando si tratta di tagliare la spesa pubblica, la sanità è la prima a subire.
 
Chiesto lo Universal Credit e me lo hanno dato dopo 4 settimane. Ho impiegato 5 minuti per fare l’application, mi hanno chiamato loro la settimana successive per interview telefonica. Mia moglie è selfemployer e deve attendere, chiameranno loro, valuteranno caso per caso per evitare come in Italia che professionisti da 50000 euro l’anno chiedono i benefit per le partite IVA.

Rispondi

Torna su