Gli italiani di Londra ora possono raccontarsi in un musical

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Siamo contenti di poter segnalare questa bella iniziativa che comincia dal 1 luglio 2021 e che invita genitori e nonni italiani a Londra a partecipare.  OK, dobbiamo spiegare meglio.

Per dare voce alle famiglie e alle diverse generazioni di Italiani a Londra e raccontare le loro storie, i traguardi e le sfide tra Brexit e pandemia COVID-19 sarà un inedito progetto teatrale prodotto da Uvaspina Productions e promosso dall’Istituto Italiano di Cultura a Londra, Il Consolato Generale d’Italia a Londra, The Italian Bookshop, SIAL.school e Comites Londra. 

Il Musical degli Italiani a Londra è un progetto artistico e linguistico che prevede la creazione e la messa in scena di un nuovo musical realizzato per, con e dalla comunità italo-britannica a Londra con l’intento di esplorare temi di identità, multiculturalismo e il concetto stesso di comunità. 

Sarà un musical bilingue: in inglese e in italiano, rivolto al variegato pubblico londinese, dai bambini, ai giovani, ai genitori e ai nonni. 

“I temi trattati nel Musical faranno sì che questa storia parli a diverse generazioni e non solo a chi proviene da un contesto italiano. – spiega Eleonora Giovannardi, una delle promotrici del progetto – L’uso esteso della lingua italiana e i riferimenti alla cultura italiana all’interno dello spettacolo ci permetterà di coinvolgere tutti gli studenti di italiano, che avranno l’occasione di mettere alla prova e migliorare le proprie capacità di ascolto e comprensione della lingua assistendo alla performance. Questi stessi elementi saranno in grado di incuriosire e attirare un pubblico prettamente inglese, affascinato dalla cultura italiana e dall’opportunità di immergersi in un’esperienza teatrale unica nel suo genere”.

Il progetto non si ferma qui però

Lo scopo del progetto è molto più ambizioso di un semplice musical, vuole infatti essere un community project.  A maggio hanno organizzato dei laboratori presso la SIAL (scuola italiana a Londra). Sono stati coinvolti 45 bambini e ragazzi tra i 9 e i 21 anni che hanno contribuito alla creazione di idee per la scrittura della storia del Musical, attraverso una varietà di attività teatrali, di improvvisazione drammatica e scrittura creativa. Insieme a Luke Saydon, tutor musicale-paroliere/compositore abbiamo anche guidato i partecipanti nella creazione di idee musicali, che hanno completato la storia e i personaggi.

Ora è il momento di dare anche la parola ad altre generazioni.

 

Giovedì 1 luglio alle 7pm si terrà un evento gratuito su Zoom a cui sono invitati tutti i genitori e i nonni presenti sul territorio londinese

Sarà il loro turno per condividere idee e spunti che andranno ad arricchire il materiale già raccolto nei precedenti laboratori. 

Per partecipare all’evento basta prenotare il proprio posto inviando un’email all’indirizzo [email protected].

Casting e messa in scena 

Il progetto continuerà in autunno, quando i due tutor, Anna Landi e Luke Saydon, si ritroveranno per scrivere la sceneggiatura e partitura elaborando e sviluppando le idee generate durante tutti i laboratori.

Nel frattempo verranno organizzati i castingTutti coloro che hanno partecipato ai laboratori saranno invitati ad esibirsi nel Musical, qualora lo desiderassero. Allo stesso tempo i provini saranno aperti all’intera comunità italo-britannica di Londra: gli aspiranti attori selezionati faranno parte dell’ensemble artistica, che sarà affiancata da professionisti dello spettacolo e si esibirà su un palcoscenico londinese in una produzione di larga scala nell’estate 2022. 

Questo progetto – racconta Eleonora Giovannardi – nato come un’idea folle e dalla passione di due amiche, ha subito avuto un forte riscontro a partire dall’appoggio delle istituzioni e dei partner coinvolti, che ringraziamo ancora una volta per l’entusiasmo con cui hanno accolto la proposta. La partecipazione ai laboratori ha superato le nostre aspettative: una conferma che abbiamo colto nel segno. C’è’ una storia meravigliosa da raccontare e il teatro è lo spazio giusto per farlo. In un momento come questo avere l’opportunità di ritrovarsi insieme e riconoscersi, condividere il proprio vissuto, esorcizzare paure e coltivare sogni è un dono che intendiamo preservare e valorizzare. Non vediamo l’ora di andare in scena!

[MEC id=”224071″]

Visita i Chilterns vicino a Londra
Untitled design (41)
Porti e tazze come l'inglese deriva dal latino
Dungeness
Dungeness nel Kent, il deserto dell'Inghilterra
a voi la parola (2)
Gianfranco scrive che trasferirsi ora a Londra è facile
Untitled design (36)
Quale sarà la canzone numero 1 per Natale? Adele, Ed Sheeran o chi altro?
Business executive conducting job interview with man
Lavoro nelle risorse umane per persona che parla italiano
Untitled design (37)
Londra, una linea della metropolitana a rischio di chiusura
pub a pedali
Londra, il primo pub a pedali del West End
Untitled design - 2020-12-05T165621
Architettura Tudor in Inghilterra - posti da vedere
Untitled design (31)
Gioite e giusto, quando l'inglese viene dal latino!
I più venduti
OffertaBestseller No. 1 Brexit. Tra diritto e politica
OffertaBestseller No. 2 Brexit. Istruzioni per l'uso. Finanza lavoro famiglia affari
OffertaBestseller No. 3 Brexit - The Uncivil War (Dvd) ( DVD)

Ultimo aggiornamento 2021-12-01 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: