parchi di londra (30)

Grammarly, una società ucraina dona tutti i profitti dalla Russia e Bielorussia

Forse conoscete Grammarly, uno strumento molto utile per chi scrive seriamente in inglese. Corregge la grammatica e migliora la forma. Ha una versione limitata gratuita e un’ottima versione a pagamento. Forse non sapete che è a tutti gli effetti una società nata a Kyiv in Ucraina.

Grammarly è stata fondata nel 2009 da Max Lytvyn, Alex Shevchenko e Dmytro Lider, che avevano precedentemente creato un programma chiamato My Dropbox, che controllava i saggi per plagio.

Inizialmente, Grammarly doveva essere un programma per le università per insegnare l’inglese ai propri studenti, ma le vendite erano considerate lente perché le università potevano acquistarlo per anni alla volta. Così hanno deciso di vendere il prodotto direttamente all’utente finale.

Per questo motivo si trasferirono in California visto che era più facile vendere il prodotto dagli Stati Uniti, ma hanno sempre tenuto un ufficio a Kyiv in Ucraina.

Ora non hanno comunque dimenticato le loro origini e Grammarly donerà tutte le entrate nette guadagnate da Russia e Bielorussia dall’inizio della guerra nel 2014 fino al 2022 a cause che sostengono l’Ucraina”, creando un fondo da 5 milioni di dollari, hanno affermato i suoi fondatori.

La scorsa settimana Grammarly ha già donato 1 milione di dollari a gruppi umanitari ucraini. La priorità assoluta di Grammarly durante la guerra era mettere in salvo i suoi dipendenti e le sue famiglie, hanno affermato i fondatori. Ha anche trasferito responsabilità aziendali critiche dell’ufficio in Ucraina, in modo che il personale con sede in Ucraina possa concentrarsi su se stesso e sulle proprie famiglie.

(Visited 1 times, 1 visits today)

Rispondi

Torna su