Il Grande Incendio di Londra cominciò il 2 settembre 1666 e durò poco meno di 5 giorni

Distrusse 100,000 abitazioni e un terzo di Londra ma ci furono pochissimi morti, non siamo sicuri del numero esatto ma quasi sicuramente furono meno di dieci.

Secondo Samuel Pepys morirono molti piccioni perchè si rifiutavano di abbandonare i nidi, una volta che le ali erano toccate dal fumo o dal fuoco erano poi incapaci di volare

Grande Incendio di LondraLa gente invece di combattare il fuoco decise di scappare, questo spiega l’alto costo agli edifici ma come mai solo poche persone perirono

Nel 1666 non c’erano i pompieri, era la gente comune che doveva cercare di spegnere il fuoco, al massimo avevano l’aiuto dell’esercito

Di 109 chiese che si trovavano nel centro di Londra, solo 22 erano ancora in piedi dopo l’incendio

Foto: By Read and CompanyDetails of artist on Google Art Project [Public domain], via Wikimedia Commons

Un francese confessò di aver iniziato il fuoco e fu impiccato. Solo dopo risultò che non era nemmeno a Londra durante l’incendio

Il Grande Incendio di Londra iniziò a Pudding Lane in quella che era la bottega del panettiere del re Thomas Farriner. Nel 1979 l’area dove si trovava la  panetteria fu scavata e trovarono dei vasi fusi che dimostrarono che la temperatura arrivò qui a ben 1700 gradi

L’estate del 1666 fu lunga e secca e questa fu una delle ragioni perché l’incendio si sparse rapidamente, un’ altra era che la zona intorno Pudding Lane era piena di materiale infiammabile, essendo un posto di botteghe di artigiani

Cose che forse non sapete su Oxford Street a Londra

Per fermare l’incendio cominciarono a demolire case con la polvere da sparo, se non trovava niente da bruciare il fuoco si fermava. Il fuoco cambiò corso molte volte per via del vento

L’incendio distrusse la cattedrale di St Paul’s e anche quasi tutti gli edifici medievali

Meno di 10 persone morirono durante il Grande Incendio di Londra

Ci vollero oltre 50 anni per ricostruire Londra dopo il Grande Incendio. In compenso la nuova parte della città aveva le facciate in pietra e non legno e le strade furono allargate, cose che resero meno probabile un secondo incendio. Infatti benchè questo incendio fu molto disastroso non era stato il primo.

A 62 metri esatti dal fornaio di Pudding Lane si trova The Monument, progettato da Christopher Wren che fu responsabile per la ricostruizione di decine di chiese di Londra, inclusa la cattedrale di St Paul’s

Se abbiamo un monumento per il luogo dove iniziò il Grande Incendio di Londra, ne abbiamo anche uno nel punto dove fu fermato l’incendio a Pye Corner. Si tratta di un piccolo arco nel muro con un bambino chiamato il Golden Boy of Pye Corner a Smithfield.

Cose che non sapete su Russell Square a Londra