malvern worcestershire

Great Malvern in Worcestershire

Great Malvern è uno di quei posti che relativamente pochi turisti stranieri visitano eppure offrono veramente tanto. La zona è bella e la cittadina era una nota cittadina termale.

Great Malvern è nota per le sue porcellane, i suoi festival annuali di musica e teatro, l’acqua di Malvern e le auto Morgan. Great Malvern è il più grande dei sei insediamenti che compongono le Malvern Hills: a sud ci sono Malvern Wells e Little Malvern, a nord c’è North Malvern e a nord-est c’è Malvern Link.

Great Malvern è stata per molti secoli un luogo tranquillo e poco conosciuto con un priorato al centro, e anche quando sono state scoperte le proprietà curative delle sue acque sorgive, ci è voluto molto tempo prima che diventasse una località termale alla moda.

Great Malvern si trova ai piedi delle Malvern Hills, le sue ripide strade che risalgono i pendii più bassi. Un priorato dell’XI secolo fu l’origine della città odierna, un priorato sopravvissuto fino allo scioglimento dei monasteri da parte di Enrico VIII e di cui sopravvive la chiesa, che funge da chiesa parrocchiale.

Le colline di Malvern conferiscono alla città una ripida pendenza che rende difficili gli spostamenti nel centro della città, in particolare Church Street, una delle due strade principali, e la sua strada parallela Edith Walk, un tempo una tranquilla stradina sterrata.

Sebbene invasa dai turisti per gran parte dell’anno, Great Malvern ha mantenuto la sua dignità ed eleganza, con spazi aperti, viali alberati e belle case.

Malvern ha un’abbondanza di ville e hotel vittoriani ed edoardiani. La maggior parte fu costruita durante la rivoluzione industriale, quando Malvern era una fiorente città termale, da famiglie benestanti di Birmingham.

great malvern

 

Vicino all’inizio del sentiero pedonale di Malvern, su un sentiero che sale dalla città, si trova il cottage Regency che ospita una fonte della famosa acqua – il pozzo di Sant’Anna – dove si può gustare un assaggio e ammirare le viste tutt’intorno.

Alberghi, bagni e una sala pompe furono costruiti all’inizio del XIX secolo e l’arrivo della ferrovia fornì un facile accesso dalla metà del secolo.

La Great Malvern Railway Station è un superbo esempio di architettura della stazione vittoriana. La stazione, un edificio storico, è ancora funzionante sulla linea da Worcester a Hereford. La sala d’attesa è stata ora trasformata in una tradizionale sala da tè.

La Chiesa del Priorato di Santa Maria e San Michele è un elemento dominante nel centro del paese. Ha finestre, l’ovest un dono di Riccardo III, l’est di Enrico VII, contenente una meravigliosa collezione di vetrate del XV secolo.

L’ Abbey Gateway del XIV secolo, i cui enormi pilastri di legno possono essere visti nell’arco, ospita il Museo Malvern. Aperto da Pasqua a ottobre, le mostre includono la geologia delle Malvern Hills, la storia dell’acqua sorgiva di Malvern e lo sviluppo delle auto Morgan.

In Tanhouse Lane sorge la fabbrica di Boehm di Malvern, dove il notevole americano Edward Marshall Boehm, fondò il centro diventato famoso in tutto il mondo per la qualità delle sue porcellane.

Malvern ha una illustre tradizione artistica e culturale, in gran parte l’eredità di Sir Edward Elgar e George Bernard Shaw, e i teatri di Malvern hanno spettacoli che spesso fanno rivalità al West End di Londra.

Qui si trova anche l’eccellente English Symphony Orchestra, fondata nel 1980 da William Boughton.

Rispondi

Torna su