Grossi problemi anche per Eurostar tra Parigi e Londra

I.

Il numero di passeggeri sul servizio ferroviario è diminuito del 95% da marzo scorso e  e ora è meno del 1% dei livelli che aveva normalmente prima della pandemia. 

Sia le ferrovie francesi che possiedono il 55% del servizio che imprenditori britannici hanno lanciato l’allarme. La chiusura dei confini per fermare la variante inglese del coronavirus ha causato il collasso del servizio.

Eurostar ha chiesto di avere gli stessi prestiti garantiti delle compagnie aeree e una riduzione temporanea dei costi di accesso che paga per utilizzare l’unico tratto di linea ferroviaria ad alta velocità del Regno Unito. Sembra che SNCF le ferrovie francesi abbiano già messo sostanziali fondi per salvare la ferrovia e che ora si aspetta che anche il governo britannico faccia qualcosa. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Fulham Palace; un palazzo Tudor nel cuore di Londra

Le esperienze positive a Londra dei nostri lettori