hampton court palace

Hampton Court Palace; storia, cosa vedere e come arrivarci

Se vivete a Londra e ancora non ci siete stati, vale la pena visitare Hampton Court Palace a Londra almeno una volta.  Si passa una piacevole giornata. Tecnicamente si trova ancora a Londra, nella Greater London,  anche se in effetti siamo in Surrey.

Una breve storia di Hampton Court Palace

Creato da Thomas Wolsey che era un cardinale, come residenza di campagna nel 1515. Il palazzo era molto suntuoso e il suo intrattenimento e banchetti divennero rapidamente tra i migliori d’Europa.

Wolsey fu poi costretto a darlo a Enrico VIII nella speranza di ottenere qualche favore. Nel 1529 il re si prese comunque tutti gli averi di Wolsey. A quei tempi il palazzo era in piena campagna lungo il Tamigi, in un posto considerato avere ‘aria buona’.

Enrico ci andò subito a vivere e costruì nuove sale e la Great Court, una cappella, campi da tennis e di bocce, aggiunse campi di tennis e fece ricostruire le cucine.  Cose che ancora potete vedere in gran parte.

Enrico VIII cercò di eliminare ogni traccia del proprietario precedente, Ora certe parti fatte togliere dal re sono state ristrutturate come ai tempi di Wolsey. Tra le tante cose da vedere aggiunte da Enrico VIII non perdetevi l’orologio astronomico del 1540 dedicato alla sua seconda moglie, Anna Bolena.

hampton court palace
La parte barocca del Palazzo di Hampton Court

Ad Enrico VIII interessavano anche molto i giardini che fece ristrutturare completamente. Allora erano anche pieni di animali da caccia, perché il re veniva qui a cacciare. Cinque delle sue sei mogli vissero a Hampton Court a Londra. Jane Seymour anche ci morì dopo la nascita dell’unico figlio del re: Edoardo VI che passò quasi tutta la sua breve vita nel palazzo.

Mangiavano 9000 pecore al giorno!

Ai tempi di Enrico VIII la corte di Hampton Court Palace si mangiava quasi 9000 pecore all’anno, 2300 cervi e quasi 2000 maiali. Non mancavano fiumi e fiumi di birra. Le nuove cucine aperte nel 1530 potevano avere diversi cuochi che lavoravano insieme e decine di aiutanti.

Non mangiavano solo carne, infatti passavano anche quintali di pesce e frutti di mare. Non potete quindi meravigliarvi se Enrico VIII era grasso.

La regina Elisabetta I passò parecchio tempo a Hampton Court Palace e cercò di allargare e migliorare i giardini del padre. Introdusse piante esotiche che i suoi esploratori portarono da terre lontane.

Quindi qui furono piantate piante di patate e tabacco, tra le tante. A Hampton Court Palace Elisabetta spesso intratteneva e ci passò molti periodi natalizi. Rimane ancora la Great Hall che è il più vecchio teatro dell’epoca di Elisabetta ancora esistente.

Monarchi seguenti abitarono qua e cambiarono l’aspetto del palazzo. In parte demolirono delle sale dell’epoca Tudor e costruirono altre parti.

Giacomo I  abitò spesso ad Hampton Court Palace e cercò di continuare la pompa ed eleganza dei monarchi precedenti.

CONTINUA NELLA PROSSIMA PAGINA

Rispondi

Torna su