pubDa quanto tempo sei in UK e come ti trovi?

10 anni. Molto bene

Che tipo di lavoro fai e come l’hai trovato?

Lavoro in una banca come project manager da 3 anni
prima lavoravo nel IT sempre a Londra
Ho messo il cv on line e ho fatto colloqui

Foto: © Copyright Stephen Craven and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Secondo te quali sono i principali lati negativi di Londra/UK?

Lunghe distanze per andare da una parte ad altra.
Affitti! Meglio fare il mutui
Costo trasporti
Costo ristoranti (alcuni)

E quali sono i lati positivi?

La citta! I parchi! il Pub
La carne la trovo buonissima

Se dovessi rifare tutto verresti ancora a Londra/UK?

SI

Ritorneresti in Italia?

No al momento! Troppo corruzione! e poi non capisco perche devo stare in un paese governato da gente che dice che siamo i migliori e poi mandano i loro figli pagati cone le tasse dei miei genirori a studiare in USA/UK! Non insegnano pure l’inglese bene! L’Italia va bene se sei figlio di papa’ e a Londra caso strano nella city e’ pieno……

Che consigli daresti a chi sta pensando di trasferirsi a Londra/UK?

Che non e’ una citta facile! Evitate gli Italiani al inizio
Cercate di conoscere specialmente gli inglesi cosi riuscirete a capire anche la loro cultura che non e’ soltanto Birra e FIsh and Chips e migliorerete il vostro inglese.
Stipendi………allora se come primo lavoro ti offrono 30K ( a meno che non lavoriate nella city che vi pagherebbero forse un po meno del doppio) cercate di affitare in zona 3/4 specialmente west london! Evitate le famose Notting Hill, South Kensington/Chelsea a meno che non vogliate avere il vicino Milano da Bere/Roma Parioli/Francese nipote di Sarkozzy….
Costano carissime!

Se  abiti in UK e vuoi anche tu raccontare la tua esperienza puoi compilare questo breve questionario

Se vuoi  sapere come trovare lavoro a Londra, leggi le nostra sezione sul lavoro con centinaia di articoli

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti