Luciano è cuoco a Londra e dice di aver trovato una nazione onesta

Questo è un articolo inviato da un ospite, non riflette necessariamente le nostre opinioni.

Quando sei venuto/a  a Londra/Regno Unito?

Nel 2014

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?

Tramite conoscenti

Come hai cercato lavoro?

Chiedendo in giro

Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?

2 giorni

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?

assistente di cucina e ora cuoco

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?

cuoco + esperienza in hotel

Foto: © Copyright Stephen McKay and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

Scolastico

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Non ho problemi di nessun tipo, vivo bene qua. A differenza dall’Italia ho trovato una nazione onesta, non corrotta e basata sul lavoro e la meritocrazia. Tutto funziona alla perfezione sia il settore privato che il pubblico, ammiro proprio gli inglesi

Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?

Devono venire se hanno voglia di lavorare e mettersi alla prova, le occasioni per trovare qualcosa di buono sono proprio tante, ma qua i fannulloni e gli incapaci non vengono premiati. Devono essere capaci di fare qualcosa e di volerlo fare. Se hanno queste cose troveranno l’apprezzamento

Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

Tanta voglia di lavorare e un atteggiamento positivo apriranno tutte le porte 

 

 

[fluentform id=”9″]

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: