parchi di londra (4)

Il castello di Pembroke in Galles

Il castello di Pembroke è un castello medievale nel centro di Pembroke, nel Pembrokeshire, nel Galles. È la sede del conte della contea di Pembroke e risale al 1138 circa.

Il castello di Pembroke è uno dei monumenti meglio conservati del Galles. Fu costruito nel 1138 e sorge su una collina che domina la storica città di Pembroke. Anche molti edifici del paese risalgono al medioevo.

Il castello fu fondato nell’XI secolo dai Montgomery che stabilirono il primo castello di legno su una rupe rocciosa sopra il fiume Cleddau. Un secolo dopo, il castello fu donato da Riccardo I a William Marshal, che divenne uno degli uomini più potenti della Gran Bretagna del XII secolo. Ricostruì il castello di Pembroke in pietra, creando la maggior parte della struttura che rimane oggi. Il castello è aperto al pubblico ed è il più grande castello di proprietà privata del Galles.

Nel 1648, all’inizio della seconda guerra civile, il comandante di Pembroke, il colonnello John Poyer, guidò una rivolta realista insieme al colonnello Powell, al castello di Tenby e a Sir Nicholas Kemoys, al castello di Chepstow. Oliver Cromwell arrivò a Pembroke il 24 maggio 1648 e prese il castello dopo un assedio di sette settimane. Tre capi del castello furono giudicati colpevoli di tradimento e Cromwell ordinò la distruzione del castello. I cittadini furono persino incoraggiati a smontare la fortezza e riutilizzare la sua pietra per i loro scopi.

Il castello fu quindi abbandonato e lasciato decadere. Rimase in rovina fino al 1880, quando fu intrapreso un progetto di restauro triennale. Non fu fatto altro fino al 1928, quando il maggiore generale Sir Ivor Philipps acquistò il castello e iniziò un ampio restauro delle mura, dei portineria e delle torri del castello. Dopo la sua morte, per il castello fu istituito un trust, gestito congiuntamente dalla famiglia Philipps e dal consiglio comunale di Pembroke.

Il famoso torrione rotondo è alto 75 piedi con mura spesse 19 piedi e le torri, le torrette, le sale con travi a vista, i tunnel e le merlature risuonano di storia.

Una caratteristica insolita del castello è che parte di esso è costruita su una caverna naturale, la Grotta di Wogan. Di fronte al castello, a Westgate Hill, si trova l’affascinante Museum of the Home, che ospita una collezione unica di utensili per la casa, elettrodomestici, giocattoli e giochi che abbracciano tre secoli.

Questa mostra sulla storia gallese esamina vari manufatti di oltre 3000 anni di Galles, con un’esposizione che va dall’età della pietra al 1800. La Chiesa Parrocchiale di San Nicola e San Giovanni, con la sua lunga e stretta navata voltata a botte e il presbiterio monastico, fu rimaneggiata nel XIV secolo e rimase in rovina per molti anni prima di essere nuovamente restaurata alla fine del XIX secolo.

Rispondi

Torna su