CONDIVIDI

bleedingIl cortile in questione si chiama Bleeding Heart Yard e si dice abbia preso il nome da una taverna del 1600 che ricordava la morte di Lady Elizabeth Hatton, la seconda moglie di Sir William Hatton.

Quello che invece sembra essere più probabile è che abbia preso il nome dal cartello della taverna che raffigurava la Vergine Maria con il cuore sanguinante.

La leggenda però dice che Lady Elizabeth, una bellezza del tempo, fu trovata uccisa e fatta praticamente a pezzi in questo cortile. Ma il suo cuore ancora batteva e faceva scorrere il sangue al suolo. Per questo abbiamo il nome Bleeding Heart. Si dice che tuttora, ogni tanto appaia una donna in questo cortile e che dopo l’apparizione rimanga solo una piccola pozza di sangue.

I dettagli della morte non sono mai stati confermati, sappiamo che Lady Elizabeth era una giovane bella e vivace con un po’ di reputazione, dopo la morte fu seppellita a St. Andrew’s Guild Church dove rimase fino al 2001.  Charles Dickens nel libro La Piccola Dorrit descrive il Bleeding Heart Yard.  Ora nel cortile si trova un ristorante francese.

Foto: © Copyright Mike Quinn and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Commenta con Facebook