Sono arrivata a Londra nel 2009,quando le cose non andavano molto bene, ma erano meglio di ora.  Ci ho messo circa un mese a trovare un primo lavoro in un coffee shop nel quartiere di  Wimbledon. Sono anche stata fortunata, non prendete mai nessuna esperienza come esempio assoluto, troverete persone perfettamente competenti, con un buon inglese che non riescono nemmeno a trovare un posto da cameriere, questo era successo anche alle due ragazze che cercavano lavoro con me. Per il lavoro ora secondo me ci vuole tantissima fortuna, non solo per fare carriera, che ora se non si arriva coi requisiti giusto che sarebbero almeno 3 o 4 anni di esperienza tosta, probabilmente non farete fin quando le cose non cambiano completamente da ora.

Lavoro ancora nel catering dopo tre anni e sono laureata in lingue, si…avete indovinato speravo di trovare qualcosa di molto meglio tantoooo tempo fa, invece niente.  Ho fatto domanda a migliaia di annunci, tutti quelli che cercano persone che parlano italiano o altri annunci per lavoro che credo di sapere fare ma diciamolo onestamente ora con tutti questi disoccupati che cercano lavorano trovano sempre la persona che ha esattamente un esperienza simile e non guardano chi come me non ne ha molta.  Ci sono sempre annunci (pochini devo dire) che cercano persone che non hanno esperienza e fanno addestramento ma questi ricevono migliaia di cv  e si tratta di fare la pesca di beneficenza, ragazzi miei…

Come avrete capito non vivo a Londra per il lavoro, non ne varrebbe la pena, ho altri motivi molto personali e comunque coabito col mio ragazzo e anche se guadagnamo poco, dividendo le spese non ce la caviamo malaccio ma abbiamo scordato tutti i lussi che avevamo in Italia, facciamo una vita molto semplice e cerchiamo di risparmiare quando facciamo qualsiasi acquisto.

Chi viene ora a Londra e pensa di partire dal basso e di ritrovarsi con un buon lavoro dopo un anno o al massimo due direi di cambiare piani, tra tutti gli italiani che abbiamo conosciuto in questi 3 anni molti sono tornati in Italia, altri che sono rimasti a Londra hanno fatto pochissimi progressi lavorativi e comunque lavorano tutti nella ristorazione, anche quando avevano obbiettivi diversi…una volta.

4 Commenti

  1. Bravissima, hai detto la verità. Gli italiani non si rendono conto come si vive all’estero e che in realtà stanno meglio con mamma e papà così possono permettersi tutti i vestiti nuovi, l’Ipad ecc.

  2. Bravissima, hai detto la verità. Gli italiani non si rendono conto come si vive all’estero e che in realtà stanno meglio con mamma e papà così possono permettersi tutti i vestiti nuovi, l’Ipad ecc.

  3. Eccone un’altra che con una laurea in lingue crede di avere in mano qualcosa.
    Ma li volete aprire gli occhi? Svegliatevi

  4. Eccone un’altra che con una laurea in lingue crede di avere in mano qualcosa.
    Ma li volete aprire gli occhi? Svegliatevi

Commenta