parchi di londra (44)

I negozi sospetti di Oxford Street a Londra

Negli ultimi anni molti spazi per negozi di Oxford Street sono rimasti vuoti. Molte catene sono scappate o hanno chiuso a causa della pandemia e dell’aumento dello shopping online. Inoltre i costi di un negozio a Oxford Street sono enormi e non conviene rimanere se non si vende bene. 

Questi spazi vuoti sono stati riempiti negli ultimi anni da negozi di dolciumi in stile americano e tanti londinesi si sono chiesti come fanno a pagare gli affitti. Dopo tutto questi negozi non sono mai pieni. Allora sono cominciate a girare voci strane, che questi negozi sono solo una facciata per nascondere attività come riciclaggio di denaro, spaccio di droga o altro. 

Quello che ora sappiamo di sicuro è che vendono merce contraffatta. Martedì, gli ufficiali di Trading Standards del Westminster City Council hanno confiscato £ 100.000 di prodotti dannosi.

Il raid faceva parte di circa £ 500.000 di merci contraffatte e illegali rimosse finora dai negozi di dolciumi a Oxford Street.

Il comune di Westminster ha affermato che le incursioni, a seguito di denunce del pubblico, sono collegate a un’indagine su 30 negozi di Oxford Street per evasione delle tariffe commerciali che ammonta a quasi 8 milioni di sterline. Ci si chiede che ci fanno 30 negozi di dolciumi in una via soltanto.

Rispondi

Torna su