I posti peggiori per il lavoro nel Regno Unito

Quali sono i posti peggiori per il lavoro nel Regno Unito? Ovvero i posti che hanno visto una perdita maggiore di posti di lavoro. 

Secondo la società Orka al primo posto di trova il Sud Ovest con oltre 20 mila posti di lavoro persi, questo soprattutto a causa del fatto che molti posti di lavoro in questa zona erano nel turismo e ospitalità.

Anche le zone del sud est d’Inghilterra e delle Midlands non stanno facendo molto meglio, con una crescita continua di disoccupati e l’attesa di una nuovo ondata nelle prossime settimane. Le East Midlands hanno avuto anche parecchi tagli nel settore manifatturiero. 

La situazione meno peggiore si trova in Irlanda del Nord, non tanto perché l’economia stia andando particolarmente bene, ma per il semplice fatto che la regione ha meno posti di lavoro nel turismo, vendita al dettaglio e ospitalità.

Lo stesso vale per la regione delle West Midlands che ha effettivamente visto una diminuzione della disoccupazione anche grazie al fatto che ha molti posti di lavoro nel settore IT e digitale meno toccati dalla crisi. 

Leggi anche: 

“Nel peggiore dei casi, si può sempre rientrare con un’esperienza in più”(Si apre in una nuova scheda del browser)

rapporto

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

I negozi e locali del centro di Londra hanno perso £2,3 miliardi

Un libro che spiega cosa significa essere asessuali