I Rolling Stones aprono negozio a Londra – certe cose però non sono vere

carnaby street

The Rolling Stones aprono il primo negozio a Carnaby Street a Soho chiamato RS No. 9 (Carnaby Street). L’inaugurazione sarà il 9 settembre. 

Una partnership tra  gli Stones, Bravado e la società di merchandise e brand management parte  di Universal Music Group.

Il negozio venderà articoli e accessori di moda, articoli per la casa, sedie e anche cappotti e cappelli. Alcuni di questi prodotti  avranno anche il famoso logo con la lingua.

Ci saranno anche in vendita gli album del gruppo che dopo quasi 60 anni di carriera sono tantissimi.

 

Tutto questo è vero e confermato. Quello che è decisamente meno vero sono certi ricami che si trovano su alcuni media italiani. No, Carnaby Street non ha avuto un ruolo importantissimo nella storia degli Stones. Non è vero che hanno iniziato a suonare qui. Non è nemmeno vero che si sono incontrati qui. 

Se esiste un posto che si può dire sia stato il posto che ha visto nascere The Rolling Stones è stato Ealing Club, appunto a Ealing. The Rolling Stones erano molto più intorno a Chelsea negli anni ’60, visto che hanno abitato a Cheyne Walk.

Vero che Soho ha avuto un ruolo particolare per la musica jazz e rock’n’roll e The Rolling Stones avevano decisamente suonato al Marquee Club, quando si trovava a Wardour Street.  I membri del  gruppo frequentavano anche altri locali a Soho, ma non erano a Carnaby Street. A Carnaby Street si radunavano i Mod londinesi ( che erano in genere fan di The Who e The Kinks),  prima e poi verso la fine del decennio in parte gli hippies. Questi gruppi erano molto territoriali, come possiamo immaginare. 

La scelta di Carnaby Street è probabilmente dovuta al fatto che se si vuole un negozio trendy nel centro di Londra, a Soho in particolare, questa è la via dove ora si trovano molti negozi di designer innovativi.  Come dicono The Rolling Stones stessi “Soho ha sempre rappresentato il rock’n’roll, quindi Carnaby Street era il luogo perfetto per il nostro negozio.

Leggi anche:

Carnaby Street a Londra; colori, aneddoti e storia

[amazon bestseller=”wordpress bücher” items=”3″][amazon bestseller=”wordpress bücher” items=”3″](Si apre in una nuova scheda del browser)

  • Londra, Eataly aprirà il 29 aprile
    Saranno ben quasi 4000 metri quadrati di spazio per celebrare il miglior cibo italiano a Londra. Dal 29 aprile troverete nel sito vicino a Liverpool Street una panetteria italiana, un banco di pesce, uno di formaggio e uno di salame.  Avremo un’enorme scelta di prodotti italiani, si inizia con 5000 prodotti italiani e ovviamente non […] Leggi il Resto
  • Londra, che indossa la gente a Shoreditch? (VIDEO)
    Un po’ di Street fashion da Shoreditch nel video sotto.  Si nota subito quanti siano hipster o almeno influenzati dagli hipster con l’uso orgoglioso di capi vintage e le scarpe basse e comode. Indubbiamente vediamo come tanti stili si mischiano e vediamo uno squarcio della Londra multiculturale.  Se pensate a Shoreditch come una zona creativa […] Leggi il Resto
  • I 15 dipinti più guardati alla National Gallery di Londra
    Ora nessuno guarda molto visto che la National Gallery è ancora chiusa, ma quando è aperta ci sono quadri che sono più conosciuti e guardati. Anche se nessuno dei quadri della National Gallery ha le file come possiamo vedere per la Gioconda al Louvre di Parigi, alcuni sono molto conosciuti. La galleria stessa ha fatto […] Leggi il Resto
[amazon bestseller=”the rolling stones” items=”3″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scritto da Laura S Ambir

A Londra dal 1984, ha lavorato in diversi settori dal marketing al recruitment. Ha anche esperienza del settore sanitario, public health e social care. Coinvolta in commissioni e dibattiti del parlamento britannico. Qualificata per insegnare inglese come seconda lingua a stranieri.

olio essenziale di cannella

Olio essenziale di cannella; cose da sapere e quando usarlo

Lettrice scrive che Londra non è il paradiso della meritocrazia