I sette locali noti di Londra a rischio di chiusura

Il governo ha dato dei fondi ai locali per aiutarli a sopravvivere ma non tutti sono riusciti ad avere questi soldi. In alcuni casi sono stati proprio rifiutati, in altri casi hanno ricevuto solo una piccola somma. In totale ci sono ben 30 locali indipendenti che rischiano di dover chiudere tra poco, 7 di questi sono a Londra e alcuni sono piuttosto noti ed importanti. Sarebbe una tragedia per la vita serale e culturale londinese. 

Questi locali di Londra sono:

Alchemy di Croydon che ha musica dal vivo, serate con DJ e tanto cibo dai Caraibi. 

Il Windmill di Brixton che ha fama per lanciare nuovi musicisti ma non può ricevere fondi perché registrato ad un solo individuo e non come società.

Spiritual Bar di Camden non ha ricevuto nessun fondo. Si tratta di un piccolo locale che si specializza in blues e folk. 

The Waiting Room di Stoke Newington ha un posto per musica dal vivo sotto un pub, aveva spesso musica interessante e di grande qualità.

Il Post Cafe Bar non ha ricevuto soldi dal fondo governativo perché ha partecipato allo schema Eat Out to Help Out. Essendo chiuso ora non può incassare nulla.

The Lexington di Angel ha ricevuto solo £140 mila che non garantiscono la sua sopravvivenza. 

Per chi ama ballare la perdita di Egg a King’s Cross sarebbe una tragedia, infatti rimane uno dei pochi sopravvissuti dei super club dell’inizio del secolo. 

Bestseller No. 1
Stray Kids - Album standard GO (Vol.1), vantaggi pre-ordinazione + poster piegato + set fotografico extra
  • Navi da Corea, Repubblica di
  • Data di rilascio: 202020.06.18
  • 1 CD + 2 fotocopie (casuali 2 su 40) + 1 opuscolo lirico (casuale 1 su 2) + 1 pellicola 4Cuts (casuale 1 su 4) + 1 set di carte segreto + preordine + poster piegato (casuale 1 su 3) + set fotografico doppio lato (regalo del mercato)
  • Prodotto originale. Il volume delle vendite si riflette nei grafici HANTEO e GAON.

Ultimo aggiornamento 2020-11-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

rapporto

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Londra: due catene e 4700 posti di lavoro in pericolo

Puzzled by problems

Le stranezze, anche contradditorie, di molti italiani a Londra