Continuiamo a ricevere email da italiani a Londra che non vengono pagati, che sono costretti a lavorare 60 o 70  ore, che hanno pagato per avere un lavoro, che sono pagati molto sotto la minimum wage, che non ricevono ferie pagate ecc. Abbiamo ricevuto email da italiani che non prendevano nemmeno 3 sterline all’ora!

Prima di partire per Londra informatevi sui vostri diritti di base e non venite a Londra per farvi sfruttare in modo così palese!

Dal momento che iniziate a lavorare per qualcuno avete dei diritti che nessuno può togliervi, non dovete avere un contratto per avere questi diritti.

Per legge il vostro datore di lavoro (anche per lavoro temporaneo) deve darvi qualcosa di scritto (written statement) entro 2 mesi dall’inizio del lavoro.

Questo documento deve specificare le ore di lavoro, la paga, le vacanze, la malattia ecc.

Stare sempre alla larga da posti che non offrono niente di scritto, se cercate lavoro tramite canali ufficiali siano agenzie come Adecco o Reed che i Jobcentres raramente vi capiterà di trovarvi in questa situazione (anche se esistono lavori non in regola sul sito del Jobcentre)  ma se trovate lavoro tramite siti come gumtree.com tenete gli occhi aperti.

 

Dall’ottobre 2011 se fate lavoro a termine per conto di un’ agenzia interinale avete ora gli stessi diritti di un lavoratore col contratto fisso, avete lo stesso diritto a vacanze, malattia, maternità se lavorate per quella agenzia almeno 12 settimane. Tutti hanno diritto a 28 giorni di ferie pagate all’anno (che includono le 8 bank holidays).

Avete diritto alla minimum wage  che sarebbe £7.83 se avete compiuto i 25 anni.

Purtroppo ci sono molti posti che fanno internship o stage senza pagare e sta  a voi decidere se vedete dei vantaggi dopo avere lavorato gratis per 6 mesi o un anno.

Questo non è proprio legale ma usano la scusa che non è un lavoro vero ma a scopo educativo, anche se molti stage alla fine sono un lavoro vero.

Gli apprendistati pagano meno della minimum wage, ma insieme al lavoro avrete un corso e vi pagano praticamente per imparare un mestiere e prendere delle qualifiche. Un buon apprendistato (non tutti lo sono) vi garantisce un lavoro al termine.

In tutti gli altri casi però dovete essere pagati almeno la minimum wage e questo esclude le mance che sono un extra e non devono fare parte della vostra paga di base.

Le internship devono essere pagate?

£7.83 sono molto poche per Londra e non accontentatevi di meno. La Living Wage ovvero la paga necessaria per vivere decentemente a Londra (niente lussi ma non ci si farebbe mancare niente di necessario) è di £9,35 per ora.  Sempre più datori di lavoro la pagano.

Se guadagnate più di £111 alla settimana avete diritto alla malattia pagata, quanto dipende dal vostro  contratto di lavoro ma un pagamento minimo è garantito a tutti, avete anche diritto alla maternità e paternità

Nessuno vi può costringere a lavorare più di 48 ore alla settimana, potete  farlo di vostra scelta ma non dovete essere costretti a farlo.

Dovete anche avere almeno 11 ore di riposo tra un turno all’anno, avete diritto a 20 giorni di vacanze pagate e 8 bank holidays all’anno e almeno un giorno di riposo alla settimana, se lavorate turni di almeno sei ore avete anche diritto ad almeno mezz’ora di pausa.

Per finire non dovete dare i soldi a nessuno per avere un lavoro! Dando i soldi in questo modo non fate altro che alimentare un’ attività illegale e poco etica. E in molti casi non avrete mai lavoro o avrete un lavoro in nero con pochi diritti. 

trovare lavoro nel Regno Unito

Come e dove trovare lavoro nel Regno Unito – ottobre 2018

Molti vogliono sapere in che parti del Regno Unito ancora si trova lavoro e analizziamo la situazione zona per zona basandoci sulle cifre ufficiali del ONS, l’istituto nazionale delle statistiche. Posso trovare lavoro nel Regno Unito? Per lavoro intendiamo generalmente non lavoro particolarmente specializzato, per il lavoro specializzato con esperienza infatti, se richiesto, troverete lavoro […]

0 comments
ristorazione a Londra

Pensieri di italiani che lavorano nella ristorazione a Londra

Sono anni che raccogliamo esperienze ed opinioni di italiani, se dobbiamo essere sinceri un’impresa strana perché le opinioni ed esperienze sono enormemente diverse da loro. Però in generale rappresentano le tendenze tipiche di qualsiasi immigrazione: chi vede solo cose positive, chi fa paragone con il posto d’origine che è sempre meglio o peggio, chi parla male […]

0 comments

Lavorare nel volontariato: alcune idee

Il volontariato è un ottima idea per fare esperienza sul posto facendo qualcosa di utile. Fare volontariato è così comune tra i giovani laureati britannici e considerato un esperienza di vita e professionale così positiva che certe aziende hanno la politica di non assumere chi non ha fatto almeno un esperienza. Qua abbiamo raccolto alcune tra le esperienze […]

1 comment