Pevensey Castle era un importante forte romano chiamato Anderitum o Anderida, diventato poi una fortezza sassone e in seguito un castello normanno. Si trova sulla costa dell’East Sussex, tra Hastings e Eastbourne, gli amanti della storia e degli edifici militari dovrebbero visitarlo. 

Non siamo certi quanto rimanga della struttura romana, anche se gran parte del materiale utilizzato in quel castello è romano e  le torri di quella fortificazione sono rotonde. Alla fine del terzo secolo, la provincia romana della Gran Bretagna subì gli attacchi dei sassoni.

Per contrastare questa minaccia, i romani costruirono una serie di forti in pietra lungo le coste est e sud dell’Inghilterra, incluso a Pevensey nell’East Sussex. Ce n’erano nove in tutto ed erano conosciuti come “Saxon Shore Forts”. 

Foto: © Copyright Philip Halling and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Il forte romano fu costruito intorno al 293 su una penisola che si estendeva nelle paludi costiere. A differenza della normale forma a “carta da gioco” dei forti romani, Pevensey è stato costruito in una forma ovale per adattarsi ai contorni della penisola. 

romani chiamarono il forte Anderida e i loro registri affermano che fu presidiato da unità ausiliarie dell’esercito romano. Quando i romani lasciarono la Gran Bretagna all’inizio del 400, il forte fu abbandonato e sembra che non sia successo molto fino al 491 quando,  arrivarono i sassoni. 

Mint House © Copyright Ian Capper and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

In seguito William il Conquistatore sbarcò qui con le sue truppe prima della Battaglia di Hastings e lasciò indietro suo fratellastro, Robert, mentre andò a sconfiggere Harold. Qui Robert costruì una fortezza normanna, che fu unita, nel 13 ° secolo, da un muro di cinta in pietra. Il castello di Pevensey sembrava in grado di resistere agli attacchi di qualsiasi tipo. Dopo la battaglia di Lewes, Simon de Montfort assediò il castello senza successo.

Tuttavia, essendoci meno bisogno la struttura cadde gradualmente in rovina anche se fu rimessa in servizio, brevemente, durante l’avanzata dell’Armada spagnola e di nuovo durante la seconda guerra mondiale.

Oggi il castello o quel che ne rimane è aperto al pubblico e si può seguire la sua storia, cominciando dalle possenti mura romane che rimangono tutt’ora.  Se ci andate fate anche una visita al paese di Pevensey che contiene diversi edifici medievali di grande interessi. Per esempio Mint House, un edificio del 1300 che si trova fuori dalle porte del castello ed era il posto dove si coniavano le monete. Nel 1580 una donna elisabettiana, l’amante del mercante londinese Thomas Dight, viveva nella casa. Tornando inaspettatamente, Dight la trovò a letto con il suo amante. Arrabbiato e ovviamente geloso  Dight ordinò  i suoi servi di legarla e tagliarle la lingua mentre guardava l’amante che veniva arrostito. Alla fine lei fu lasciata nella sua camera a morire di fame. Si dice che il suo fantasma ancora giri per la casa.

Se avete voglia di camminare potete fare tutto o parte della 1066 Country Walk che è lunga 40 km circa e passa per bella campagna e zone storiche medievali, arriva fino a Battle vicino a Hastings. Questi sono i posti dell’invasione normanna e da visitare se vi interessa la storia. 

Come arrivare a Pevensey?

Per arrivare a Pevensey basta prendere l’autobus The Wave 99 dal Pier di Eastbourne e vi troverete a Pevensey in 20 minuti esatti. 

Commenta