chrysler building

Il Chrysler Building di New York

In una città famosa per i suoi grattacieli, il Chrysler Building nell’East Side di Manhattan a New York City è il più famoso di tutti. Il boom economico degli anni ’20 e la speculazione nel mercato immobiliare hanno favorito un’ondata di nuovi progetti di grattacieli a New York City.

Mentre la maggior parte degli edifici alti costruiti da allora, sono lastre solide e senza volto, il Chrysler Building è un capolavoro Art Deco di alto stile e design sottile, con la sua sommità una corona metallica che illumina lo skyline.

Le percezioni dell’edificio si sono lentamente evolute fino a che ora è visto come un esempio dello stile architettonico Art Deco.

L’edificio è costituito da un telaio in acciaio con tamponamenti in muratura, con aree di rivestimento metallico decorativo. La struttura contiene 3.862 finestre esterne. Circa cinquanta ornamenti di metallo sporgono agli angoli dell’edificio su cinque piani che ricordano i doccioni delle cattedrali gotiche. Da notare le aquile al 61esimo piano.

Il Chrysler Building utilizza ampiamente il brillante acciaio inossidabile “Nirosta” nel suo design. Sviluppato in Germania da Krupp, una lega austenitica, l’acciaio inossidabile “Nirosta” non arrugginisce. È stato il primo utilizzo di questo acciaio inossidabile in un progetto americano, composto dal 18% di cromo e dall’8% di nichel.

Il Chrysler Building è famoso per la sua corona a terrazze, che è un’estensione della torre principale. Composto da sette archi a terrazze radianti, il progetto della corona di Van Alen è una volta cruciforme, con sette membri concentrici che si spostano in battute d’arresto. La corona e la guglia sono illuminate da una combinazione di luci fluorescenti che incorniciano le caratteristiche finestre triangolari della corona e proiettori colorati rivolti verso l’edificio, permettendogli di essere illuminati in una varietà di schemi per occasioni speciali.

chrysler building

Gli interni e i loro 32 ascensori sono ugualmente in stile Art Deco

Sebbene l’edificio fosse la sede della Chrysler Corporation, la società non era proprietaria dell’edificio. Fu costruito da Walter Chrysler (1875–1940), il fondatore dell’azienda, e servì come quartier generale della società dal 1930 fino alla metà degli anni ’50.

A Walter piaceva così tanto l’edificio che decise di acquistarlo e possederlo lui stesso in modo che i suoi figli potessero ereditarlo. Progettato da William Van Alen, era alto 1.046 piedi (318,9 m), mirava a essere l’edificio più alto del mondo.

A 319 mè l’edificio in mattoni più alto del mondo con una struttura in acciaio ed è stato l’edificio più alto del mondo per 11 mesi dopo il suo completamento nel 1930.

 

 

Rispondi

Torna su