clifton bridge bristol

Il Clifton Bridge a Bristol

Il bellissimo ponte di Clifton è un ponte sospeso che attraversa la gola del fiume Avon. Il collegamento tra Bristol e Leigh Woods lo rende uno dei ponti più famosi della Gran Bretagna. Viene considerato il simbolo della città di Bristol e famoso anche per aver ospitato il primo bungee jumping moderno. Fu progettato da Isambard Kingdom Brunel ma parte dell’idea viene da una donna Sarah Guppy che aveva anche lavorato con Telford per costruire il Menai Bridge.

L’anno 1753 iniziarono le discussioni sulla costruzione di un ponte per attraversare la gola di Avon. Le prime bozze dei piani prevedevano un ponte in pietra, mentre le versioni successive prevedevano una struttura in ferro battuto. Le rivolte di Bristol del 1831 misero fine al tentativo di costruire il progetto di Brunel e la versione rivista dei suoi progetti non fu costruita fino alla sua morte e fu terminato fino al 1864.

Le torri di Clifton e Leigh non sono identiche nel design, nonostante le loro dimensioni comparabili. La torre di Clifton ha ritagli laterali, mentre la torre di Leigh ha archi più acuti in cima a un moncone rivestito di arenaria rossa.Due torri si trovano su entrambi i lati del ponte.

I primi moderni bungee jump furono effettuati il 1 aprile 1979 dal ponte sospeso di Clifton a Bristol, in Inghilterra, da David Kirke e Simon Keeling, membri dell’Oxford University Dangerous Sports Club, e Geoff Tabin, uno scalatore professionista.

Gli studenti hanno avuto l’idea dopo aver discusso del rituale del “salto della vite” di Vanuatu. I saltatori furono arrestati poco dopo, ma continuarono con i salti negli Stati Uniti dal Golden Gate Bridge.

Non si sa quando fu costruito il primo ponte a Bristol attraverso l’Avon, ma il primo ponte di pietra, che ora è noto come Bristol Bridge, fu costruito nel XIII secolo.

clifton bridge

All’inizio del XVIII secolo, l’aumento del traffico e i negozi aperti sul ponte l’avevano reso pericoloso per molti pedoni e fu costruito un nuovo ponte ma il pedaggio era alto. Alla fine del 1700 Clifton divenne alla moda e i mercanti più ricchi si trasferirono nell’area quando Bristol divenne più prospera. Nel 1793, William Bridges pubblicò i piani per un ponte ad arco in pietra che includeva monconi che ospitavano fabbriche che avrebbero generato entrate per pagare la manutenzione del ponte. Dopo la pubblicazione del progetto scoppiarono le guerre rivoluzionarie francesi, che interruppero il commercio.

Si tenne un concorso per trovare un progetto per il ponte e il vincitore ricevette cento ghinee come premio. 22 architetti inviarono i loro progetti e Thomas Telford fu incaricato di decidere il vincitore. Invece di scegliere un progetto decise di crearne uno lui e i lavori partirono,

Alla fine Brunel ha avuto una nuova idea che costava £ 10.000 in meno rispetto al design di Telford e ha ottenuto il sostegno della stampa regionale. Un secondo concorso si tenne nel 1831 e questa volta nuovi giudici come Davies Gilbert e John Seaward valutarono i meriti ingegneristici delle varie proposte. Furono presentati tredici modelli e il progetto presentato da Smith e Hawkes della Eagle Foundry di Birmingham vinse. Brunel convinse Gilbert a revocare la sua decisione e fu successivamente selezionato come vincitore dal comitato. Gli fu dato un contratto per lavorare come ingegnere di progetto.

Il 21 giugno 1831 si tenne una cerimonia per l’inizio dei lavori di costruzione del nuovo ponte, ma una serie di problemi come rivolte, questioni politiche e mancanza di fondi rallentò il progetto.

Brunel morì nel 1859, non avendo mai avuto l’opportunità di vedere il completamento del ponte. I suoi colleghi membri dell’Institution of Civil Engineers credevano che il completamento del ponte sarebbe stato un memoriale appropriato e iniziarono a raccogliere fondi per renderlo possibile.

William Henry Barlow e Sir John Hawkshaw hanno escogitato un design rivisto, che prevedeva un ponte più ampio, più alto e più robusto di quello che Brunel aveva immaginato, oltre a catene triple invece di catene doppie.

È stato suggerito che, poiché l’ambito di queste revisioni era così ampio e la tecnologia usata era avanzata dai tempi del progetto di Brunel, che il ponte dovrebbe essere attribuito a Barlow e Hawkshaw. Tutti però lo chiamano il ponte di Brunel.

Booking.com

Rispondi

Torna su