‘Il Diario di Bridget Jones’ compie 25 anni

Il primo libro di Bridget Jones è stato pubblicato nel 1996, scritto da Helen Fielding proviene dagli articoli che scriveva su The Independent e The Daily Telegraph che erano una specie di diario di una londinese trentenne che aveva problemi di peso, amore, lavoro e voleva smettere di fumare.

La storia di tante donne in poche parole. La Fielding decise di fare un libro da questo diario e per farlo decide di basarsi un po’ sul libro di Jane Austen ‘Orgoglio e Pregiudizio’.

Il libro fu un enorme successo, tradotto in altre lingue ha venduto oltre 2 milioni di copie. Nel 2001 uscì anche il film omonimo con Renée Zellweger, Hugh Grant e Colin Firth e poi ne seguirono altri. 

Il libro ha iniziato un filone letterario, la cosidetta ‘chick lit’ ovvero romanzi leggeri rivolti ad un pubblico femminile moderno. A differenza dei romanzi rosa di un tempo, la chick lit ha protagoniste femminili indipendenti, nonostante le loro insicurezze, riescono a cavarsela bene anche senza un uomo.

[amazon bestseller=”the diary of bridget jones” items=”2″]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scritto da Daniela Mizzi

Nel Regno Unito dal 1991, grande viaggiatrice e amante dell'avventura. Lavorato in diversi settori dall'amministrazione al settore pubblicitario.

Fare il Fisioterapista a Londra e in Gran Bretagna dopo la Brexit

Hidcote Manor Garden nei Cotswolds