Il Diario di Samuel Pepys e la Londra del 1600

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Samuel Pepys era un funzionario pubblico ambizioso e laborioso con una carriera di grande successo come ufficiale nella Royal Navy. Samuel Pepys nacque nel 1633 e morì nel 1703. Pepys era un vero londinese, infatti nacque a Fleet Street, il padre era un sarto e la madre la figlia di un macellaio. Pepys studiò al Magdalene College di Cambridge dove si laureò. In seguito,  lavorò come amministratore del Ministero della Marina e come membro del Parlamento ed è famoso soprattutto per il diario che ha tenuto per un decennio quando era ancora giovane.

Pepys non aveva esperienza marittima, ma divenne il primo segretario dell’Ammiragliato sia sotto il re Carlo II che sotto il re Giacomo II grazie alla sua ambizione, la diligenza e il suo talento per l’amministrazione. La sua influenza e le riforme presso l’Ammiragliato furono importanti nella prima professionalizzazione della Royal Navy.

Amava la musica, il buon cibo, le donne e i libri, era infatti un uomo di grande cultura,  la biblioteca di Pepys era famosa per essere enorme. Per quasi un decennio, dal gennaio 1660 al maggio 1669, tenne quello che è senza dubbio il più grande diario in lingua inglese. Scritto in stenografia è stato utilizzato dagli storici per acquisire una maggiore comprensione e comprensione della vita a Londra nel 1600.

Fu abbandonato solo perché Pepys temeva, erroneamente, di diventare cieco. The Diary è un autoritratto straordinariamente schietto e onesto, pieno di rivelazioni delle sue abitudini come il suo frequente acquisto di libri, i suoi propositi di breve durata per il nuovo anno e la sua costante ricerca delle donne. Offre anche un’affascinante immagine quotidiana della vita nella capitale inglese durante un’epoca che includeva molti importanti eventi storici, come la restaurazione del re Carlo II e la grande peste del 1665.e il Grande Incendio del 1666. 

Pepys ebbe anche un’operazione per rimuovere calcoli nelle vie urinarie, una cosa piuttosto rara ai tempi e molto dolorosa. Pepys si consultò con il chirurgo Thomas Hollier e l’operazione ebbe luogo in una camera da letto nella casa della cugina di Pepys, Jane Turner.[16] Il calcolo di Pepys fu rimosso con successo e decise di organizzare una celebrazione per ogni anniversario dell’operazione. Tuttavia, l’incisione sulla sua vescica si è riaperta più tardi nella sua vita.

L’indimenticabile testimonianza oculare di Pepys del Grande Incendio di Londra del 1666, include il dettaglio che l’autore sprecò tempo nella crisi per scavare una fossa per proteggere le sue carte, vino e parmigiano dalle fiamme violente. L’edizione definitiva di The Diary of Samuel Pepys è composta da nove volumi, contenenti circa tremila pagine (un Indice e un Companion separati occupano volumi aggiuntivi). Fortunatamente ci sono versioni brevi di questi tomi.

Altrimenti potete leggerlo come fosse un blog qui.

Londra
OffertaBestseller No. 2 Londramania. Ediz. a colori Londramania. Ediz. a colori 20,80 EUR
Bestseller No. 3 High-Rise: La rivolta High-Rise: La rivolta

Ultimo aggiornamento 2021-12-02 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: