Considerata la casa privata con più apparizioni soprannaturali  di Londra, l’edificio che si trova al 50 di Berkeley Square che risale alla fine del 1700. Se non altro è l’edificio più vecchio a Londra che non è mai stato rimodernato.

Da notare che non si vedono fantasmi dagli anni ‘30 da quando l’edificio fu adibito alla vendita di libri di antiquariato,  ma nel 1800 questa casa era piuttosto attiva con numerose apparizioni e diverse morti dovute a quanto sembra dalle apparizioni stesse.

© Copyright Anthony O’Neil and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

La prima persona ad abitare in questa casa fu il primo ministro britannico George Canning che ci abitò per ben 47 anni e il primo a raccontare di strani avvenimenti inclusa una strana nebbia marrone che si materializzava sulle scale.  Diverse persone cercarono di passare la notte in questa casa ma non ne uscirono vivi, per esempio come un marinaio che morì mentre cercava di scappare e un nobile morì di paura.

Una cameriera che lavorava in quella casa divenne matta. Si dice che il fantasma fosse quello di una ragazza che obbligata  a sposare un uomo anziano si gettò dalla finestra.  Oltre ai fantasmi molti degli abitanti di questa casa erano comunque strani come l’uomo rinchiuso nell’attico dal fratello e l’uomo che dopo essere stato respinto dalla donna che amava si chiuse in casa senza parlare con nessuno. A differenza dei fantasmi questi sono sicuramente esistiti.