Gli errori che fanno gli italiani

Gli errori che fanno gli italiani
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

hydeEcco invece un topic che chiede quali sono gli errori frequenti che fanno gli italiani quando arrivano a cercare lavoro.

Fog scrive:

Sicuramente una delle tante è quella di prendersi fregature da agenzie che promettono casa e lavoro buttando via tanti soldi per poi non trovare nulla per cui hanno speso tanto. Comunque un’altro errore che fanno in molti è arrivare lì pensando che sia tutto facile, pretendendo di trovare dei bei lavori pagati bene quando la realtà non è così.

 

venus scrive

gli italiani che prenotano stanze o appartamenti dall’Italia che non hanno visto

se queste stanze esistono e non si sono presi una grossa fregatura come la perdita di denaro. sono quasi inabitabili e spesso a prezzi altissimi, ho sentito di una vicino a dove abito io a Deptford che paga 120 alla settimana per dividere la stanza con una sconosciuta, si trovano stanze singole tutte incluse a partire da 90 sterline

una volta mi spiaceva per queste persone, adesso con tutta l’informazione che esiste si meritano la fregatura
ma dico non poteva controllare i prezzi di una stanza a Deptford? avrebbe visto subito che 120 per una stanza con un estranea e’ peggio di un esagerazione 

Foto: © Copyright N Chadwick and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

alida75 scrive:

Ho fatto molti errori nella ricerca del lavoro, prima di tutto giravo come una matta a distribuire il mio curriculum, forse sono troppo vecchia per presentarmi in quel modo, gli altri che cercavano erano ragazzini sotto i 20 anni e prendevano sempre loro, giovani e forti e ho sentito che possono anche pagare molto meno sotto i 21 anni

Presa dal panico ho pagato alcune agenzie per fare addestramento, mi avevano promesso tanto lavoro e una volta pagate non si sono fatte risentire e quando telefonavo avevano migliaia di scuse, altri soldi e tempo buttati via 

aburami scrive:

I due tipi principali di italiani che partono allo sbaraglio:

tipo 1
viene con pochi soldi, convinto di trovare lavoro in qualche giorno semplicemente chiedendo nei ristoranti, quasi sempre non parla inglese o lo parla pochissimo, a volte non ha nemmeno pensato di fare il curriculum
Spesso si fa truffare da agenzie e altri individui, se e e’ fortunato finisce a lavorare in nero in qualche ristorante italiano. Non e’ sempre ragazzetto, puo’ avere anche superato i 30 anni

tipo 2
laureato in cose come lingue, storia o scienze del paesaggio postmoderno, ha quasi 30 anni e non ha esperienza di valore
crede di venire a Londra e trovare lavoro in qualche ufficio, ha un inglese medio o medio basso anche se pensa di essere quasi bilingue. Ha un curriculum ma nel formato Europass che a Londra non si usa, non si e’ informato sulle possibilita’ che esistono nel suo campo e soprattutto se esistono, ma ha gia’ fatto il biglietto, non sa nemmeno che c’e’ crisi a Londra e se glielo fai notare si arrabbia e ti accusa di scoraggiarlo 

romi scrive:

Molti italiani fanno l’errore di dare troppa importanza alla propria laurea...

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

2 commenti su “Gli errori che fanno gli italiani”

  1. Avatar

    Vabbe’ chi paga per un lavoro dovrebbe pagare anche una penale per aver infangato l’Italia e la reputazione degli italiani onesti. Non sono in grado di competere lealmente per avere un lavoro? No, pagano per avere un lavoro e non fare fatica, roba dell’altro mondo.

  2. Avatar

    Sarebbe buono dire ai futuri emigranti di venire con un buon inglese o stare a casa a studiarlo. Troppi italiani a Brighton si piangono addosso di come vengono trattati ma non han fatto nulla per rendersi la vita meno difficile..

Commenta

Un'esperienza italiana nel Regno Unito

I’m a Doctor & I Love my Job.

Ricevi le ultime notizie, offerte di lavoro, testimonianze e cose da fare e vedere direttamente nella tua casella email.
facile
"Ci sono un sacco di pregiudizi nei confronti degli italiani"
“Se siete bravi nel vostro lavoro troverete un’azienda che vi sapra’ premiare”
"Se siete bravi nel vostro lavoro troverete un'azienda che vi sapra' premiare"
Mi reputo soddisfatta della mia esperienza lavorativa qui a Londra
Mi reputo soddisfatta della mia esperienza lavorativa qui a Londra
"Si, si e si, consiglio sempre a tutti di partire per Londra"
pablo (57)
"La mia azienda sta parlando di licenziamenti in vista"
proposte
"Londra non è per chi si butta allo sbaraglio"
My Post (9)
"Londra=sfruttamento alla potenza"
- Unknow (3)
Matt racconta la sua bellissima (ma non semplice) esperienza londinese
“Stiamo cercando italiani per il nostro lavoro”
"Stiamo cercando italiani per il nostro lavoro"
customer service
Giorgio lavora nel customer service a Londra
Ultime reazioni
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: