Gli errori che fanno gli italiani
Gli errori che fanno gli italiani

hydeEcco invece un topic che chiede quali sono gli errori frequenti che fanno gli italiani quando arrivano a cercare lavoro.

Fog scrive:

Sicuramente una delle tante è quella di prendersi fregature da agenzie che promettono casa e lavoro buttando via tanti soldi per poi non trovare nulla per cui hanno speso tanto. Comunque un’altro errore che fanno in molti è arrivare lì pensando che sia tutto facile, pretendendo di trovare dei bei lavori pagati bene quando la realtà non è così.

 

venus scrive

gli italiani che prenotano stanze o appartamenti dall’Italia che non hanno visto

se queste stanze esistono e non si sono presi una grossa fregatura come la perdita di denaro. sono quasi inabitabili e spesso a prezzi altissimi, ho sentito di una vicino a dove abito io a Deptford che paga 120 alla settimana per dividere la stanza con una sconosciuta, si trovano stanze singole tutte incluse a partire da 90 sterline

una volta mi spiaceva per queste persone, adesso con tutta l’informazione che esiste si meritano la fregatura
ma dico non poteva controllare i prezzi di una stanza a Deptford? avrebbe visto subito che 120 per una stanza con un estranea e’ peggio di un esagerazione 

Foto: © Copyright N Chadwick and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

alida75 scrive:

Ho fatto molti errori nella ricerca del lavoro, prima di tutto giravo come una matta a distribuire il mio curriculum, forse sono troppo vecchia per presentarmi in quel modo, gli altri che cercavano erano ragazzini sotto i 20 anni e prendevano sempre loro, giovani e forti e ho sentito che possono anche pagare molto meno sotto i 21 anni

Presa dal panico ho pagato alcune agenzie per fare addestramento, mi avevano promesso tanto lavoro e una volta pagate non si sono fatte risentire e quando telefonavo avevano migliaia di scuse, altri soldi e tempo buttati via 

aburami scrive:

I due tipi principali di italiani che partono allo sbaraglio:

tipo 1
viene con pochi soldi, convinto di trovare lavoro in qualche giorno semplicemente chiedendo nei ristoranti, quasi sempre non parla inglese o lo parla pochissimo, a volte non ha nemmeno pensato di fare il curriculum
Spesso si fa truffare da agenzie e altri individui, se e e’ fortunato finisce a lavorare in nero in qualche ristorante italiano. Non e’ sempre ragazzetto, puo’ avere anche superato i 30 anni

tipo 2
laureato in cose come lingue, storia o scienze del paesaggio postmoderno, ha quasi 30 anni e non ha esperienza di valore
crede di venire a Londra e trovare lavoro in qualche ufficio, ha un inglese medio o medio basso anche se pensa di essere quasi bilingue. Ha un curriculum ma nel formato Europass che a Londra non si usa, non si e’ informato sulle possibilita’ che esistono nel suo campo e soprattutto se esistono, ma ha gia’ fatto il biglietto, non sa nemmeno che c’e’ crisi a Londra e se glielo fai notare si arrabbia e ti accusa di scoraggiarlo 

romi scrive:

Molti italiani fanno l’errore di dare troppa importanza alla propria laurea...

2 Commenti

  1. Vabbe’ chi paga per un lavoro dovrebbe pagare anche una penale per aver infangato l’Italia e la reputazione degli italiani onesti. Non sono in grado di competere lealmente per avere un lavoro? No, pagano per avere un lavoro e non fare fatica, roba dell’altro mondo.

  2. Sarebbe buono dire ai futuri emigranti di venire con un buon inglese o stare a casa a studiarlo. Troppi italiani a Brighton si piangono addosso di come vengono trattati ma non han fatto nulla per rendersi la vita meno difficile..

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.