Luoghi comuni e banalità su Londra

canaleUn altro topic interessante sul forum, queste sono cose che gli italiani spesso dicono su Londra.

Winston comincia con una lunga lista:

lavoro:

– mi discriminano perché sono italiano / ce l’hanno tutti con gli italiani perché sono invidiosi
– si trova lavoro subito, basta lasciare qualche cv in giro
– i “laureati” italiani sono molto ricercati
– qui posso sfruttare finalmente a pieno la mia laurea in lingue/scienze della comunicazione/ scienze della (fate voi)
– c’è sempre un italiano pronto ad aiutarmi e ad offrirmi un posto di lavoro in un ambiente italiano
– hey, ma anche qui è pieno di raccomandati!
– ok, si guadagna di più, ma la pensione chi me la darà?
– un amico di mio cugino è da 3 mesi a Londra e adesso lavora x una investment bank e ha un appartamento per se a Canary Wharf

AKIDA aggiunge

  • se esci dalla zona 2 ci vivono solo indiani (detto da una che abitava a Londra da un annetto ma non era mai uscita dalla zona 2)
  • gli inglesi fanno apposta a parlare veloce quando vedono che sei straniero per non farti capire
  • se hai una pronuncia oscena, gli inglesi fanno finta di non capirti
  • c’e’ sempre nebbia
  • gli uomini inglesi sono tutti gay e se non lo sono vorrebbero esserlo

Abbiamo poi Rinaldo

Ristorazione
– Al pub non ci hanno serviti al tavolo (!) perché hanno capito che eravamo italiani e quindi ci hanno snobbati.
– Non sanno fare i toast (detta da chi aveva ordinato un toast e si è visto servire – per l’appunto – una fetta di pane tostato)

Gastronomia
– Sarà mica una cucina tradizionale: hanno giusto fish & chips, nient’altro
– Che avranno mai come formaggio gli inglesi? A momenti neanche sanno cos’è (mai sentito parlare di Wensleydale, Cheshire, Stilton, Shropshire, Cornish Brie, etc, etc?)

Ilelillo invece scrive:

Ne aggiungo qualcuna anche io, sentita con le mie orecchie ‘di pirsona pirsonalmente’

– A Londra non esistono le persone anziane
– A Londra se vuoi andare in giro il sabato mattina devi scavalcare gli ubriachi in terra
– A Londra anche le persone normali prendono l’autobus (!!!)

aburami aggiunge i suoi

Sono tanti
basta venire con un curriculum europeo tradotto in inglese, andare a darlo in giro per qualche giorno, lavorare un po’ e in qualche mese si diventa manager
ci sono tanti call centre a Londra che cercano italiani madrelingua, se sanno l’inglese meglio se non lo sanno va bene lo stesso
uno che parla italiano puo’ arrivare a Londra e fare il traduttore, l’insegnante di italiano, lavorare al consolato in poche parole e’ richiestissimo
se poi sa tre lingue a Londra anche a livello scolastico va a ruba
si passa da inglese scolastico a fluent in 2 mesi basta andare a scuola un paio di ore al giorno
bisogna sempre vivere con altri italiani perche’ sono puliti mentre gli stranieri sono sporchi

Dorton scrive

I corsi di laurea sono facilissimi e non studiano tanto come in Italia e infatti non sono preparati bene come noi

Quali luoghi comuni su Londra e il Regno Unito ti vengono in mente? Puoi aggiungerli anche tu qui sotto nei commenti

 

 

 

 

1 commento su “Luoghi comuni e banalità su Londra”

  1. Ho sentito tanto quella delle lauree, che quelle inglesi fanno schifo e che studiano su libri di 50 pagine con le figure 😀 Sono belli anche gli altri che avete messo

Commenta

Cerchiamo di dare la parola a tutti e pubblichiamo anche esperienze completamente diverse dalle nostre. Queste testimonianze riflettono solo l’esperienza ed opinione di chi l’ha scritta Se vuoi anche tu aggiungere la tua testimonianza puoi farlo compilando il modulo qui sotto. Ci riserviamo il diritto di non pubblicare testimonianze. Se decidi di condividere la tua esperienza puoi anche scegliere di inviare una tua foto che sarà pubblicata nel tuo articolo, troverai il modulino per caricare la tua foto qui sotto. Inviando il modulo qui sotto acconsenti a pubblicare la tua testimonianza su questo sito

walthamstow
Abito a Walthamstow da 2 mesi
un'italiana a Londra
"Nel retail e nella ristorazione si viene spesso sfruttati"
a voi la parola (1)
Fabio scrive che a Londra chi non ottiene niente non ci ha provato
pablo-6
"A occhio e croce con meno di 30 mila sterline all'anno non si vive bene"
State lontani da ristoranti italiani, vi sfruttano e basta
"State lontani da ristoranti italiani, vi sfruttano e basta"
un'italiana a Londra (7)
Simona, Elisa e Concetta ci raccontano come vivono la crisi coronavirus
“Mi trovo stupendamente a Londra”
"Mi trovo stupendamente a Londra"
white city
"Vivo a White City, vicino Shepherd's Bush"
a voi la parola
Antonella lascia Londra con amarezza e il cuore un po' infranto
italiana
"Puoi essere e fare ciò che hai sempre voluto"
Ultime reazioni
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: