Il Regno Unito sta cadendo a pezzi e gli italiani sono ignari di tutto

Questo è un articolo inviato da un ospite, non riflette necessariamente le nostre opinioni.

Il Regno Unito sta cadendo a pezzi. Abbiamo un governo che si disfa a vista d’occhio, un primo ministro che dichiara che ha intenzione di non rispettare la legge, una persona non eletta che decide tutto (Dominic Cummings). Un primo ministro lui stesso privilegiato e non certo un prodotto della meritocrazia, tutto il contrario. In un mondo meritocratico non sarebbe nemmeno buono per pulire i pavimenti. Ma l’avete sentito parlare? 

Questo in un paese con i servizi ferroviari che sono un disastro assoluto, la sanità ormai disfunzionale con metà del paese che deve aspettare un mese per vedere il medico di base. Il quale li visita per 5 minuti e consiglia di prendere paracetamolo, che abbiano la peste o il cancro non fa differenza.

Non parliamo delle scuole, ci sono scuole nelle zone meno ricche che non possono nemmeno stare aperte tutti i giorni…non hanno i soldi! E la fame, l’UNO rimprovera il Regno Unito di non fare abbastanza per i bambini che sono affamati che ormai sono centinaia di migliaia e in crescita.

Non posso nemmeno parlare della Brexit, un altro disastro annunciato in arrivo. Interi settori dell’economia si stanno spostando all’estero, la perdita di lavoro specializzato e ben pagato sarà enorme, rimarranno i lavori che nessuno vuol fare. Quelli si.

Eppure, nonostante tutto gli italiani continuano a voler venire. Non solo, parlano di meritocrazia, di paese che funziona alla perfezione, di paese giusto, di come la classe politica è competente e pensa alla gente e non agli interessi proprio. Di quanto sia fantastico Boris Johnson, un politico onesto e competente.

Se siete uno di questi che loda la perfezione del Regno Unito ma dove vedete tutto questo? Vivete in Inghilterra o parlate solo per sentito dire? Avete mai letto un giornale?

Tanti cittadini comunitari che come me sono qui da anni, parlano inglese e sono integrati se ne sono andati o stanno facendo piani per andarsene. Non facile per chi ha superato i 40 anni e ha famiglia, spostare bambini da scuola e portarli in un paese che parla una lingua che spesso non parlano, non è un’impresa facile.

Occorre anche trovare lavoro e molti di noi sono bloccati perché non si riesce a vendere casa o hanno altri impegni. Non conosco una singola persona che è contenta di come stanno andando le cose. Fino a quando mi capita di leggere i commenti di coloro che sono qui da meno di 5 anni o appena arrivati e vedono l’assoluta perfezione in tutto.

 

close

🕶 Rilassati!

Iscriviti per ricevere le nostre ultime notizie direttamente nella tua casella di posta.

Non ti invieremo mai spam né condivideremo il tuo indirizzo email.
Scopri di più nella nostra Informativa sulla privacy.

2 commenti su “Il Regno Unito sta cadendo a pezzi e gli italiani sono ignari di tutto”

  1. Avatar

    Sottoscrivo. A chi è qui da 10 anni e più il prosciutto sugli occhi è caduto e vediamo benissimo lo sfascio del paese.

    Ho aspettato 19 mesi per due iniezioni di cortisone. Manco in Sicilia succede questo!

  2. Avatar

    Sono venuta via dal Regno Unito anni fa e me ne sono sempre pentita, se le cose stanno davvero cosi’ come dite mi dispiace enormemente, e’ un Paese che adoro.

Commenta

Partecipa anche tu!

Col tuo nome vero o anonimo, dal PC o dal cellulare, racconta la tua esperienza o condividi ciò che hai fatto.
- Unknow (21)
Silvia scrive di laureati che lavorano nei coffee shops
Palace of Westminster
L'assenza di un parlamento inglese una delle cause della Brexit
My Post (2)
Sono venuta a Londra per la famiglia reale
come funziona la meritocrazia
Lettrice che lavora per musei a Londra spiega come funziona la meritocrazia
- Unknow (6)
Secondo voi mi conviene trasferirmi ora a Londra?
Fabio scrive a londra
Fabio scrive che Londra ha ridato la dignità agli italiani
un'italiana a Londra (1)
Ma perché gli italiani a Londra sono tanto pecoroni?
My Post (5)
I miei 5 negozi preferiti di cibo italiano a Londra
a voi la parola (6)
Marco scrive che a Londra si vive come si vuole vivere
- Unknow (19)
Giorgia lavora in un hotel e dice di essersi adattata
Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: