Continuiamo la serie di immigrati a Londra che hanno avuto successo e oggi parliamo invece di un pittore che diventò per qualche anno il pittore più ricercato e pagato nel Regno Unito.

[amazon_link asins=’8836628257′ template=’ProductAd’ store=’londr-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1cd3d311-0cd9-11e7-bb3f-b120dcd328fc’] Nato nel 1836 in Olanda Alma-Tadema si trasferì a Londra nel 1870 dove visse per il resto della sua vita. Alma-Tadema dipingeva in stile classico e il suo soggetto preferito era la decadenza dell’Impero Romano.

Si trasferì a Londra in parte per scappare dalla guerra franco-prussiana ma anche per amore, infatti era innamorato di Laura Epps, una ragazza di 17 anni che conobbe l’anno prima a Londra a casa del pittore Ford Madox Brown.

Partì per Londra con le sue due figlie dalla prima moglie, morta qualche anno prima di vaiolo, e la sorella. Alma-Tadema sposò Laura l’anno seguente e rimasero insieme tutta la vita.

La sua arte fu molto popolare negli ambienti vittoriani, infatti divenne rapidamente l’artista più pagato essendo in grado di riflettere i gusti del tempo, infatti qualcuno disse che i suoi dipinti rappresentavano ‘vittoriani con la toga’. Nel 1899 diventò cavaliere dell’Impero Britannico. Morì nel 1912, tre anni dopo la sua amata moglie Laura.

I suoi dipinti divennero fuori moda negli anni seguenti, insieme a molta arte che era piaciuta tanto durante l’epoca vittoriana. Furono di nuovo scoperti negli anni taddema’60 e ora sono nuovamente apprezzati. Alma-Tadema abitò a Londra a St John’s Wood per quasi 30 anni al 44 di Grove End Road.

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta