Nel 2022 un’importante mostra su Raffaello alla National Gallery

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Originariamente prevista per il 2020, anno in cui ricorreva il 500° anniversario della morte di Raffaello, la mostra sarà la prima ad esplorare l’intera carriera di questo gigante rinascimentale.

La mostra  vedrà decine di opere del grande pittore che provengono da importanti musei europei come il Louvre, i Musei Vaticani e il Prado di Madrid. Ma non ci saranno solo dipinti, infatti la mostra vuole mostrare il talento artistico di Raffaello includendo anche i suoi poemi, arazzi e progetti architettonici.

Raffaello, pittore, disegnatore, architetto, archeologo e poeta, ha catturato nella sua arte l’umano e il divino, l’amore, l’amicizia, l’apprendimento e il potere. Ci ha dato le immagini per eccellenza della comunità e della civiltà. La sua vita è stata breve, ma il suo lavoro è stato prolifico e la sua eredità è immortale.

La mostra utilizzerà anche tecnologia 3D, anche per trasportare a Londra capolavori non trasferibili come gli affresci del Vaticano.

Il direttore della National Gallery Gabriele Finaldi ha dichiarato: “A mezzo millennio dalla scomparsa di Raffaello questo è un buon momento per rivalutare il suo ampio successo e la sua importanza per noi come punto di riferimento per la bellezza ideale e l’invenzione artistica

La mostra includerà anche arte di Raffaello mai vista in UK e raramente trasportata fuori dai musei in cui si trova. Una grande occasione per scoprire un grande dell’arte italiana ed europea.

Rispondi

Torna su
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: