parchi di londra (2)

In attesa delle dimissioni di Boris Johnson?

Qui ci vuole assolutamente il punto di domanda visto che altre volte sembrava dovesse dare le dimissioni o in condizioni normali avrebbe dovuto darle, ma poi è riuscito a resistere. Ora ha perso fino ad ora 34 ministri incluso il ministro del Tesoro e quello della sanità che sono entrambi ministri importanti e che hanno dato le dimissioni.

Johnson non ha intenzione di andare via anche se tutti gli esperti e osservatori politici ritengono che questa volta se ne deve andare davvero. Il motivo di questa nuova crisi è ancora una volta lo strano rapporto che ha il premier con la verità. Questa volta si tratta di Chris Pincher il Chief Whip conservatore che tutti sapevano che ha la passione di ubriacarsi e tende a palpare altri uomini. Ovviamente, non doveva essere promosso in un ruolo di questo tipo, ma Johnson prima ha negato di averlo saputo e poi quando non era più possibile negarlo ha affermato che voleva dare una seconda opportunità a Pincher.

Non sappiamo quindi come finirà questa storia, in un paese senza costituzione ci si basa sulla tradizione, ma non ci sono casi simili nel passato. In teoria quindi Johnson può ignorare tutto e tutti e rimanere dove si trova, l’unica persona in grado di mandarlo via è la Regina, ma come sappiamo non si intromette in queste questioni solitamente.

La giornata di oggi non è comunque facile Boris Johnson ha già affrontato le domande del Primo Ministro da incubo stamattina sulla scia di una drammatica serata di dimissioni, e ora deve comparire davanti al Comitato di Liaison della Camera dei Comuni.

Rispondi