“A Londra si vive benissimo, era in italia che si viveva male”

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito?

Dal settembre 2013

Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi?

Sono arrivata con un amico e siamo stati in ostelli, a Londra quando si cerca si trova

Foto: © Copyright Pam Brophy and licensed for reuse under this Creative Commons Licence.

Come hai cercato lavoro?

Con il mio curriculum portato a mano
 Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro?

2 giorni

 

Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo?
Poca in Italia ero quasi sempre disoccupata, ho fatto la cassa e anche la reception ma per poco e sempre a nero. In Italia nessuno è onesto

Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo?

Scarsamente scolastico

Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso?

Aiuto cucina in un ristorante italiano ora faccio la team leader in un ristorante internazionale

 

Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi?

Ottima, in Italia ho lasciato solo disperazione in cambio della felicità trovata a  Londra. Mi trovo benissimo e non andrei mai via da qui.

Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi?
Partite, anche se non avete esperienza o non parlate inglese, datevi da fare che qua troverete la meritocrazia e sarete ricompensati del vostro duro lavoro

 Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?

Fate il biglietto e non ascoltare quando dicono  che a Londra si vive male, non è vero a Londra si vive benissimo, era in italia che si viveva male

Queste sono risposte al nostro sondaggio e non necessariamente sottoscriviamo a ciò che viene detto, pubblichiamo le risposte per dover di cronaca e per dare la parola a tutti

Se vuoi anche tu un lavoro a Londra o nel Regno Unito, leggi qui

Puoi anche tu compilare questo sondaggio qui sotto

rapporto

Scritto da admin

Autore per pagine generiche e di informazione

stanza in zona 1

Affittare una stanza a Wimbledon

“Portatevi una bella sommetta di denaro e preparatevi a tanti compromessi”