italiani

Katia dice che in Italia si butta via la vita

Quando sei venuto/a a Londra/Regno Unito? 
Nel marzo 2017
 
Come hai cercato una sistemazione fissa e hai avuto problemi? 
Prima da amici
 
Come hai cercato lavoro? 
Sempre tramite amici
 
Quanto tempo ci hai messo a trovare il tuo primo lavoro? 
Poche ore, ancora prima di averlo cercato
 
Che tipo di esperienza di lavoro o titoli di studio avevi all’arrivo? 
Diploma e ho fatto la cassiera
 
Come era il tuo inglese scritto e parlato al tuo arrivo? 
Scolastico
 
Quale e’ stato il tuo primo lavoro? E che lavoro stai facendo adesso? 
Cameriera, ora supervisor e sto facendo corso per diventare make up artist
 
Come definiresti la tua esperienza a Londra/Regno Unito fino ad ora? E per quali motivi? 
Stupenda, mi sento rinata, in Italia vegetavo a Londra invece vivo. Sono appena stata in Italia per le vacanze di Natale e mi sono resa proprio conto che in Italia tutti vegetano e nemmeno se ne accorgono. Stanno buttando via la vita e non lo sanno. Mi ha reso triste e appena atterrata a Stansted, volevo baciare il suolo. In Italia si mangia bene ma basta finisce tutto lì, gli italiani sono spenti dentro. A Londra ho ritrovato l’energia di cominciare una vita migliore, mi spiace solo di essere rimasta tanto in Italia, avrei dovuto partire a 19 anni. 
 
Consiglieresti ad altri di partire per Londra/Regno Unito e per quali motivi? 
Si certamente, a Londra ci sono opportunità enormi, meritocrazia e tutti possono farlo
 
Potresti dare due consigli utili a chi deve ancora partire?
Partire entusiasti e non frequentare ambienti italiani negativi

Rispondi

Torna su