In ufficio a Londra
In ufficio a Londra

officeUn altra giornata in ufficio, per giunta lunedi sono qui annoiata e mi guardo in giro, tanto vale descrivere la fauna che mi circonda in questo strano mondo di computers e carta. Nel mio ufficio ci sono 5 persone oltre me. Due che ridono sempre e due che dormono sempre e una che non dorme e non ride molto spesso.

 

Foto: LicenseAttributionShare Alike Some rights reserved by spaceamoeba


C’e’ anche un’ altra ragazza italiana ma lei fa parte del gruppo che ride sempre ed e’ una che spende un sacco di soldi in chirurgia plastica e ne parla parecchio.

Si e’ fatta rifare naso, seno e sedere. Ormai so tutto delle sue operazioni passate e so che sta programmando di farsi rifare le guancie e probabilmente tante altre cose. Quando non parla di chirurgia plastica ci parla di uomini, grazie appunto e anche ai pesanti investimenti fatti ha una vasta scelta di uomini. Quelli per il weekend, quelli per andarci in vacanza, quelli da club e quelli da ristoranti.

L’altra che ride sempre e’ spagnola e non ho ancora capito perche’ ride ma ha una risata che termina sempre a ululato che le prime volte mi faceva venire I brividi alla schiena. The Spanish Werewolf in London. Adesso mi sono abituata, fa parte della colonna sonora quotidiana. Poi ho lo spagnolo che dorme, dorme proprio anche sulla scrivania e peggio ancora russa che da anche fastidio.

E’ uno dei grandi misteri della vita come mai lo tengano perche’ anche quando non dorme non e’ molto sveglio e nessuno vuole dargli lavoro perche’ sbaglia sempre tutto e percio’ ha tutto il tempo che vuole per dormire. L’altra del gruppo degli addormentati e’ una polacca che si tengono solo perche’ sa il russo e non sembrano capire che ci sono molte persone che parlano russo e riescono anche a stare sveglie allo stesso tempo. Questa ha un metabolismo fenomenale, riesce ad alzarsi dalla sedia per avviarsi alla porta (3 metri di strada) e ci mette 15 minuti tutto in perfetto slow motion. Usciamo alle 17:30 e lei comincia a prepararsi alle 17 perche’ 15 minuti per mettere a posto il tavolo 15 minuti per raggiungere la porta, come passa alla svelta il tempo.

Poi abbiamo l’austriaca che non ride e non dorme perche’ non avrebbe tempo di farlo perche’ mangia in continuazione, viene al mattino con le borse di Sainsbury’s piene di biscotti, croissants, torte, salatini, patatine, panini ecc.ecc. Sono proprio in buona compagnia. Adesso e’ ora di andare a casa (vedo la polacca che con fare determinato si sta lentamente avviando alla porta) e  anch’io comincio a prepararmi anche se ho bisogno di meno di trenta secondi per raggiungere quella porta e fuggire. Ci sono anche momenti di sgomento, quante ore, giorni, settimane angoscianti devo passare qui dentro!? Aiuto liberatemi!

 

Isa

 

 

Voui raccontare anche tu la tua esperienza? Puoi farlo qui

3 Commenti

  1. Se mi lasci il tuo lavoro d’ufficio lo prendo io ben volentieri.. visto che da un mese non faccio altro che cercarlo ancora senza aver trovato niente di serio..

  2. Simpatico. mi ricorda molto il mio ambiente di lavoro. Non abbiamo la polacca che dorme ma abbiamo una portoghese. Tutto il mondo è paese. La gallese invece ha una risata da belva feroce.

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.