Inghilterra: Boris Johnson rivela il nuovo piano per il coronavirus

Ieri Boris Johnson ha rivelato la nuova strategia per l’Inghilterra per affrontare il coronavirus. Sappiamo già che dal primo agosto teatri e locali di musica dal vivo potranno riaprire, ma la cosa non finisce qui.

Infatti da agosto si possono anche avere banchetti e pranzi nuziali fino a 30 persone. Potranno Dallo stesso giorno non è più necessario lavorare da casa, non obbligatorio tornare a lavorare, ma incoraggiato e la decisione dipende dal datore di lavoro.  Questo ultimo deve anche assicurarsi che il posto di lavoro sia sicuro. Inoltre Johnson ha detto che da ora si può ritornare ad usare i mezzi di trasporto pubblico se si vuole. 

Foto: @LIGHTITUP via Twenty20

Questo in parte per ritornare a popolare i centri città, visto che solo nel centro di Londra 50 mila posti di lavoro sono a rischio, se non tornano lavoratori e turisti. 

Dal 1 ottobre riaprono gli stadi e gli eventi sportivi con il pubblico da novembre verranno levate le distanze di sicurezza e tutto ritorna come era prima di marzo.  Esiste l’obbligo delle mascherine solo sui trasporti pubblici e dal 24 luglio anche nei negozi. 

Ci saranno lockdown locali in zone dove i casi salgono, ma il resto del paese potrà continuare a vivere normalmente. 

Non tutti sono convinti della strategia visto che non ha l’appoggio degli scienziati che pensano invece che il virus rimarrà in giro e questo piano non tiene presente di questo. Inoltre sembra che la responsabilità sia passata dal governo ai datori di lavoro, i quali non solo devono prendere la decisione se fare tornare i propri dipendenti ma sono responsabili della loro sicurezza. 

Scozia, Galles e Irlanda del Nord seguono un piano diverso. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.